Bibbia

Ultimi contenuti per il percorso 'Bibbia'

La terza edizione della traduzione italiana della Bibbia «si è resa necessaria dopo che la Santa Sede pubblicando la Nova Vulgata ha rivisto l'antica traduzione latina di san Girolamo alla luce delle nuove acquisizioni della critica testuale, sollecitando un aggiornamento in tal senso delle traduzioni nelle lingue moderne». Sono parole del cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, sulla presentazione della Bibbia del 2008, scritte allora in qualità di segretario generale della Cei e riportate nella introduzione della Bibbia bilingue Latino-Italiano, edita dalla Lev, presentata oggi pomeriggio a Roma.

«Se Lui non c’è, vorrà dire che noi lo aspettiamo». Parole inaspettate, che rimandano a frequentazioni filosofiche, che turbano chi si è messo, in spirito laico e dunque anche religioso, in ascolto di questo narratore impegnato in prima serata tv con lettera, e spirito, dei 10 Comandamenti.

«Lo vedrò, sono curioso. Rispetto a quello che c'è normalmente in tv, la presenza di Benigni è stimolante e suscita dibattito, di certo intriga, insomma smuove nel grigiore imperante». Lo ha detto oggi ai microfoni di Radio Vaticana, mons. Andrea Bellandi, Vicario generale dell'Arcidiocesi di Firenze, già Preside della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, e uno degli autori del libro «Roberto Benigni. Da Berlinguer ti voglio bene alla Divina Commedia, il percorso di un comico che si interroga su Dio» (ed. Sef), commentando l'idea di Benigni di portare in televisione, stasera e domani su Rai Uno, «I Dieci Comandamenti».

Una Bibbia in ogni famiglia! Ma padre, noi ne abbiamo due, tre. Ma dove le tenete nascoste? La Bibbia è per metterla in uno scaffale, ma per tenerla a portata di mano, per leggerla spesso, ogni giorno, sia individualmente che insieme, marito e moglie, genitori e figli, magari la sera, specialmente la domenica. Così la famiglia cresce, cammina, con la luce e la forza della Parola di Dio!
Così Papa Francesco, prima della preghiera dell’Angelus, ha spiegato ai fedeli il senso dell’iniziativa di distribuzione gratuita della Bibbia, in Piazza San Pietro e in tanti altri luoghi, promossa dai Paolini in occasione del centenario della loro fondazione, da parte del beato Giovanni Alberion, grande apostolo della comunicazione.