Fecondazione

Ultimi contenuti per il percorso 'Fecondazione'

Mentre era in pieno svolgimento l’assemblea ecclesiale sul nuovo umanesimo, il giorno dopo quello della visita di Papa Francesco a Firenze, la Corte Costituzionale ha depositato una sentenza terribile: i figli malati allo stadio embrionale concepiti in provetta possono liberamente essere selezionati e lasciati morire a differenza dei concepiti sani. La contraddizione con il nuovo umanesimo è stridente.

La possibilità di ottenere un rimborso per la prestazione effettuata all'estero (un ciclo completo oltreconfine costa dai 5mila agli 8mila euro), ha messo in difficoltà le Regioni con i conti in rosso. Una decina ha già imposto alle coppie che vogliono avvalersi della Pma in centri pubblici di altre zone, di chiedere prima l'autorizzazione alla propria Asl di residenza. La marcia indietro della Toscana.

Impedire a una donna di donare gli embrioni ottenuti da fecondazione in vitro ai fini della ricerca scientifica non è contrario al rispetto della sua vita privata, e «gli embrioni non possono essere ridotti a una proprietà». Questo, in estrema sintesi, il contenuto della sentenza di Grande Chambre emessa oggi dalla Corte europea dei diritti dell’uomo (Cedu) sul caso Parrillo contro Italia.

Le nuove direttive sulla Procreazione medicalmente assistita mettono l'accento sull'attenzione e la scrupolosità che gli operatori devono adottare nell'espletamento delle procedure tecniche. Resta il divieto di ogni diagnosi preimpianto a fini eugenetici. Autorizzata la fecondazione eterologa anche con entrambi i gameti da donatore. Impossibile comunque scegliere il donatore