Vita

Ultimi contenuti per il percorso 'Vita'

Un altro no per la mamma di Pippa Knight, un’altra porta chiusa al tentativo disperato di Paula Parfitt di salvare la sua piccola che soffre di una rara malattia neurologica, l’encefalopatia necrotizzante acuta. I medici dell’Evelina Children Hospital di Londra, dove si trova in cura la bambina, avevano deciso nel dicembre 2020 di staccare i supporti che la mantengono in vita. 

Un anno fa, il 23 marzo, moriva dopo una lunga malattia nella sua casa di Roma Carlo Casini, fondatore del Movimento per la vita, uno dei protagonisti del cattolicesimo italiano impegnato nella società, nella cultura e nella politica. Un libro raccoglie articoli e interviste pubblicati su Toscana Oggi in quasi quarant'anni di attività a favore della vita e della dignità della persona. Venerdì alle 15,30 la presentazione online

Da 43 anni si celebra, ogni prima domenica di febbraio la Giornata per la Vita voluta dai Vescovi italiani. Perché? Per dire che la Chiesa non si sarebbe mai rassegnata alla legge sull’aborto definita «intrinsecamente e gravemente immorale» e, nello stesso tempo, per tenere sveglie le coscienze rispetto al possibile prevalere dell’assuefazione di fronte a una moltitudine di bambini cui viene impedito di nascere e di donne che restano segnate da una ferita profonda

Il Covid-19 e l’assalto al Congresso americano hanno cambiato i programmi degli organizzatori, ma non lo spirito della 48° marcia per la vita che oggi alle 12, ora locale a Washington, si aprirà online dal Mall che appena una settimana fa aveva visto il presidente Joe Biden e la vicepresidente Kamal Harris rendere omaggio alle vittime della pandemia. La vigilia della manifestazione di quest’anno è segnata dall’amarezza per un memorandum che il presidente Biden, cattolico, ha siglato ripristinando fondi per quelle organizzazioni, operanti all’estero che si occupano della salute delle donne, inclusa quella riproduttiva, un aggettivo che non esclude le pratiche abortive

Biden - Usa - Vita

"La pandemia ci ha fatto sperimentare in maniera inattesa e drammatica la limitazione delle libertà personali e comunitarie", ma "la vera questione umana non è la libertà, ma l'uso di essa. Dire “sì” alla vita è il compimento di una libertà che può cambiare la storia". Lo scrivono i vescovi italiani nel messaggio per la prossima Giornata mondiale per la Vita, diffuso oggi. Ecco il testo.

Cei - Vita