Casa

Ultimi contenuti per il percorso 'Casa'

In base ai dati del censimento del 2011, in Italia sono oltre 7 milioni gli appartamenti non locati. Allo stesso tempo il 27,3% degli italiani vive in alloggi sovraffollati e quasi una persona su dieci è in situazione di disagio abitativo. Per non parlare degli sfratti. Nei giorni scorsi il Sicet ha diffuso i dati elaborati dal ministero dell'Interno: sono oltre 150mila le famiglie che attendono l'esecuzione del provvedimento nei prossimi mesi.

Dal 2006 al 2015 sono aumentate del 133% in Italia le persone con problemi abitativi (dall’11,6% al 27%l%). È l’allarmante dato citato oggi a Roma da don Francesco Soddu, direttore di Caritas italiana, presentando il rapporto 2015 sul problema casa in Italia «Un difficile abitare», realizzato da Caritas italiana con Sicet (sindacato degli inquilini) e Cisl.

29mila domande di alloggi Erp, 1.900 case popolari non assegnate, aumento degli sfratti del 15,5%, 15 famiglie su 1000 chiedono un contributo affitto: casa, in Toscana è emergenza abitativa. Cgil, Cisl, Uil e sindacati inquilini della Toscana lanciano un appello a Regione e Comuni per «intervenire a sostegno dell'edilizia residenziale pubblica»

Il disagio abitativo in Italia ha superato la soglia dell’emergenza sociale. La casa in proprietà, che prima era un «bene rifugio», sta diventando oggi, a causa della crisi, un «bene disagio» perché fonte di preoccupazione nella difficoltà di pagare la rata del mutuo, l’affitto, le spese per le utenze, con conseguenze come gli sfratti e i pignoramenti. Un terzo del reddito degli italiani viene destinato alle spese per la casa, un dato in costante aumento. Per la Banca d’Italia queste cifre portano già a superare la soglia di «sofferenza economica». È quanto emerge dal rapporto «Un difficile abitare» (Edizioni lavoro) realizzato da Caritas italiana insieme al Sindacato degli inquilini (Sicet) e alla Cisl nazionale, che sarà diffuso a partire dal 16 novembre.

Livorno è la provincia toscana con la maggiore densità di famiglie che abitano in affitto (18,6%), seguita da Firenze (2° posto con il 18,1%), Siena e Pisa (3° ex-aequo con il 16,9%). È quanto emerge da un’analisi di «Solo Affitti», franchising immobiliare specializzato in Italia nella locazione con 340 agenzie (40 in Spagna), che ha tracciato una mappa delle zone d’Italia dove si vive di più in affitto.

Sono in tutto 1010 le domande finanziate con Bando Casa (il quinto) di Giovanisì. La misura, rivolta ai giovani toscani di età compresa tra i 18 e i 34 anni (con priorità alla fascia fra 30 e 34) residenti presso il nucleo familiare d'origine in Toscana da almeno 2 anni, metteva a disposizione 9 milioni di euro per un contributo della durata di tre anni destinato al pagamento del canone di locazione dell'alloggio. Il contributo varia da 1.800 a 4.200 euro annui.