Casa

Ultimi contenuti per il percorso 'Casa'

Livorno è la provincia toscana con la maggiore densità di famiglie che abitano in affitto (18,6%), seguita da Firenze (2° posto con il 18,1%), Siena e Pisa (3° ex-aequo con il 16,9%). È quanto emerge da un’analisi di «Solo Affitti», franchising immobiliare specializzato in Italia nella locazione con 340 agenzie (40 in Spagna), che ha tracciato una mappa delle zone d’Italia dove si vive di più in affitto.

Sono in tutto 1010 le domande finanziate con Bando Casa (il quinto) di Giovanisì. La misura, rivolta ai giovani toscani di età compresa tra i 18 e i 34 anni (con priorità alla fascia fra 30 e 34) residenti presso il nucleo familiare d'origine in Toscana da almeno 2 anni, metteva a disposizione 9 milioni di euro per un contributo della durata di tre anni destinato al pagamento del canone di locazione dell'alloggio. Il contributo varia da 1.800 a 4.200 euro annui.

C'è chi è troppo 'ricco' per aver diritto ad un alloggio pubblico, ma è anche troppo povero per il mercato; e una casa in affitto, ancora meno una da acquistare, non se la può permettere o fatica a trovarla. Metter su casa, complice la crisi, negli ultimi anni è diventato ancora più difficile: basta guardarsi attorno per rendersene conto. Anche la finanza pubblica, costretta a fare i conti con tagli e risorse sempre più scarse, vive le sue difficoltà. Si cercano 'alleanze' con il privato.

Case popolari, arriva la riforma. E' pronta infatti la proposta di legge di riforma del sistema Erp (Edilizia residenziale pubblica) in Toscana. La nuova proposta di legge è stata portata ieri all'attenzione della giunta dalla vicepresidente Stefania Saccardi, che ha la delega in proposito, ed è stata approvata. Ora comincia l'iter in consiglio regionale per l'approvazione definitiva.

Ognuno ha applicato criteri diversi. Un caso limite a Firenze e Sesto Fiorentino: per pochi metri trecento euro di differenza. Nella giungla delle detrazioni il fallimentodel federalismo fiscale. Centri di assistenza e patronati presi d'assalto dai contribuenti disorientati. Difficile controllare l'evasione per i mancati collegamenti tra enti.