Cooperazione

Ultimi contenuti per il percorso 'Cooperazione'

Sono oltre 286 milioni i dollari allocati nel 2017 dalla rete ecclesiale, composta da Ong cattoliche, diocesi, congregazioni religiose, istituzioni ecclesiali, per fare fronte alla crisi umanitaria in Siria e Iraq. È quanto emerge da una indagine presentata nella riunione sulla «Crisi umanitaria in Siria e Iraq» organizzata dal Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale, che si è aperta oggi (fino a domani) presso l'Università Urbaniana, a Roma.

All'asta i dipinti della mostra dedicata all'incoronazione della Madonna del Sole. Saranno battuti all'asta venerdì 31 agosto, alle ore 21.00 nella Sala Annunziata del Chiostro di S. Agostino (Pietrasanta - Lu), i 65 dipinti della bella collettiva visitabile ancora oggi nell'atrio di Palazzo Municipale (dalle 8.30 alle 13.00. Ingresso Libero).

Sono 112 i progetti finanziati a luglio dal Comitato Cei per gli interventi caritativi a favore del Terzo Mondo: più di 70 saranno in Africa, per oltre 10 milioni di euro (fondi 8×1000). I dati sono stati pubblicati oggi sul sito chiesacattolica.it e danno conto delle decisioni prese durante la riunione del Comitato tenutasi il 6 e il 7 luglio a Roma.

A 7 anni dall'indipendenza la vita di milioni di persone dipende esclusivamente dagli aiuti umanitari, l'inflazione è in costante aumento, le infrastrutture distrutte, l'economia in ginocchio. Caritas italiana continua a sostenere la popolazione con un nuovo e articolato programma in Sud Sudan e in Uganda, in collaborazione con le Caritas locali e con l'organizzazione Medici con l'Africa Cuamm.

Mentre nel nostro Paese e in Europa infuria il dibattito sui migranti, la Chiesa italiana continua il suo impegno sul fronte dell'accoglienza, dell'integrazione e dell'accompagnamento di quanti sono costretti a fuggire dalla propria terra come pure di quelli che si trovano nei Paesi di origine e di transito.

Mano tesa alle cooperative di comunità. Annunciato all'inizio di aprile, il bando della Regione Toscana è stato pubblicato da qualche giorno: 400.000 euro a disposizione di quelle cooperative, costituite in genere dagli abitanti di un paese o di un borgo, che si mettono insieme per produrre beni e servizi per la loro comunità.