Cooperazione

Ultimi contenuti per il percorso 'Cooperazione'

Mentre tutti gli alunni d’Italia attendono il suono della campanella del primo giorno di scuola, Unicoop Firenze, fa già suonare la campanella della solidarietà. Grazie al supporto di Fondazione Il cuore si scioglie onlus, Caritas Toscana e oltre 200 associazioni del territorio, sabato 12 settembre in 42 supermercati Coop, sarà organizzata una giornata in cui soci e clienti verranno invitati ad acquistare e donare quaderni, penne, matite e tutto il materiale necessario in uno zaino di scuola. 

Sono entrate ormai nelle nostre abitudini quotidiane. Indispensabili, da tenere sempre a portata di mano, in tasca, in borsa o nello zaino: sono le mascherine. Per i bambini, ma anche per gli adulti, nei punti vendita Unicoop Firenze da metà luglio si trovano quelle che sostengono il Meyer. Fatte in Toscana, sono vendute esclusivamente nei negozi Coop.Fi. Sono solidali perché per ogni pezzo acquistato un euro viene devoluto alla Fondazione Meyer, con cui Unicoop Firenze collabora costantemente da tre anni.

Alla vigilia della Giornata mondiale dell’aiuto umanitario “rendiamo omaggio e apportiamo il nostro sostegno a tutti i lavoratori umanitari che salvano vite e aiutano i meno fortunati in tempi di crisi mondiale”. Lo affermano, con una dichiarazione congiunta, l’Alto rappresentante Ue per la politica estera Josep Borrell e il commissario per la gestione delle crisi Janez Potočnik in occasione della giornata speciale di domani. 

Claudia Fiaschi è stata confermata presidente di Confcooperative Toscana per i prossimi quattro anni. L'ha rieletta con voto unanime l'assemblea regionale dell'associazione, riunitasi in livestreaming. Già presidente del gruppo cooperativo nazionale Cgm, la più vasta rete italiana di imprese sociali, Fiaschi è anche vicepresidente di Confcooperative Italiane e da febbraio 2017 è portavoce del Forum Nazionale Terzo Settore.

Domani la terza consegna dei prodotti donati dalla fondazione Il Cuore si scioglie al Vaticano. la donazione sarà presa in carico dall’elemosiniere di papa Fancesco, Konrad Krajewski, che la diffonderà a chi ha più bisogno. La fondazione era già stata a Roma il 19 dicembre 2019 e  il 16 gennaio 2020 ed aveva donato ogni volta 55 quintali di generi alimentari e alcune decine di coperte

Il Paese dell'Africa occidentale è divenuto l'epicentro di un drammatico conflitto regionale che ha causato più di un milione di sfollati interni. Si tratta di una delle ondate di sfollamento in più rapida evoluzione nel mondo a causa della quale centinaia di migliaia di persone non hanno né cibo, né acqua, né un rifugio adeguato.

È partito nella serata di ieri, domenica 7 giugno da Bruxelles, il primo di tre aerei nell’ambito del ponte umanitario dell’Ue verso la Repubblica democratica del Congo (Rdc), che trasporteranno 170 operatori umanitari di 41 agenzie umanitarie e 40 tonnellate di forniture umanitarie essenziali per aiutare il Paese a far fronte ai bisogni endemici e ora anche alla pandemia di coronavirus.