Beni culturali

Ultimi contenuti per il percorso 'Beni culturali'

«La dismissione e il riuso ecclesiale di chiese. Linee guida». Si intitola così il documento della Santa Sede pubblicato oggi sul sito del Pontificio Consiglio della cultura al fine di offrire alle comunità ecclesiali strumenti per affrontare un delicato fenomeno in continuo aumento: la riduzione ad uso profano dei luoghi di culto e la loro nuova destinazione.

Nel volume appena pubblicato da Cesvot censiti 1.743 enti del terzo settore tra associazioni di promozione sociale (54%), volontariato (33%) e altro (13%). Firenze, Pisa e Lucca le province con il numero più alto di enti. Il 35,7% delle organizzazioni conta tra 1 e 24 volontari, il 61,6% gestisce teatri, cinema, ville e palazzi, il 20,2% musei, monumenti e siti archeologici, il 16,2% biblioteche e archivi.

Il 1° dicembre si è svolta al palazzo degli Anziani di Pistoia la premiazione regionale dei vincitori di «Wiki Loves Monuments», il concorso che premia foto di monumenti e beni culturali del territorio messe a disposizione di Wikimedia Commons. Una foto toscana (Fonte Tettuccio, Montecatini) ha vinto anche nel concorso nazionale.

«La memoria del tempo» è il titolo del convegno in programma il 12 ottobre a Palazzo Orsini, a Pitigliano e incentrato sulla conservazione, tutela e valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici nella diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello. Nell'occasione verranno anche presentati alcuni restauri di materiale archivistico.

L'Istituto centrale per i beni sonori ed audiovisivi del ministero per i Beni e le attività culturali e il turismo (Icbsa) e l'Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l'edilizia di culto della Cei (Bce) hanno siglato un accordo per il censimento, la tutela e la valorizzazione delle risorse sonore e audiovisive, pubblicate e non pubblicate, conservate presso enti di proprietà ecclesiastica sul territorio italiano.