Dante

Ultimi contenuti per il percorso 'Dante'

La Divina Commedia fu composta a più riprese fra 1304 e 1321, durante l’esilio del poeta tra Lunigiana e Romagna. Il poema è diviso in 100 Canti raggruppati in 3 parti, dette Cantiche, che assumono progressivamente i nomi di Inferno, Purgatorio e Paradiso.

Dopo l’Annus Horribilis  2020, che degnamente concludeva il Triste Ventennio 2001-2020 apertosi con gli attentati negli Stati Uniti dell’11 settembre del 2001 e poi proseguito fra guerre, crisi politiche, crisi economico-finanziarie, dissesti e cataclismi per culminare nella pandemia, siamo tutti desiderosi di buoni auspici e di buone notizia.

Due giornate, il 25 marzo e il 14 maggio, consacrate a Dante. Un calendario di eventi unico, interattivo e multimediale per promuovere le iniziative che tutte le realtà toscane - grandi e piccole, pubbliche e private – organizzeranno in occasione del 700esimo anno dalla morte del poeta simbolo dell’italianità, ma soprattutto della toscanità, nel mondo.

Settecento anni fa, nel 1321, moriva Dante Aligheri, il Sommo Poeta, simbolo e icona della cultura italiana nel mondo e geniale creatore della Divina Commedia. Firenze, la città dove nacque, in cui partecipò attivamente alla vita politica, divenendo prima Cavaliere e poi Priore, e dalla quale, proprio per ragioni politiche, venne esiliato nel 1302, lo ricorda adesso con un anno di eventi

A meno di un mese dall’anno delle celebrazioni dantesche e in attesa di poter riprendere a visitare il patrimonio culturale e artistico italiano, ETT, industria digitale creativa, ha reso visitabili gli spazi del Museo Casa Dante in modalità virtuale.

C’è una sola meta italiana segnalata da Lonely Planet tra le destinazioni nel mondo assolutamente da non perdere l’anno prossimo, il 2021, come esperienza sostenibile; e sono le “Vie di Dante”, un itinerario "lento" che corre tra Toscana e Romagna.

Le parole della Commedia, il mondo lirico, politico ed emozionale di Dante, perfino il suo profilo inequivocabile fanno parte da sempre del nostro Dna culturale ed espressivo. Tracce e sottotracce del Sommo Poeta sono ben presenti nella contemporaneità, nell'immaginario di tutti come nella vita di ogni giorno, nei luoghi della cultura come nelle strade delle nostre città: è questo il filo conduttore di “Dante 700 - Un ritratto di Dante e i luoghi del poeta nelle fotografie di Massimo Sestini”, la mostra inaugurata oggi, sabato 3 ottobre, dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nella Palazzina Gregoriana del Palazzo del Quirinale, per celebrare il VII centenario della morte dell'Alighieri

Un calendario ricchissimo che mette a sistema tutte le principali istituzioni ed enti culturali della città, una collaborazione strettissima che avrà al centro di tutto la figura di Dante Alighieri, di cui nel 2021 ricorrono i 700 anni dalla morte. Il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, alla presenza del ministro per i Beni culturali e turismo Dario Franceschini e insieme ad enti, associazioni e istituzioni coinvolte, hanno illustrato oggi, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, le principali iniziative che celebreranno la figura del Poeta.