Dante

Ultimi contenuti per il percorso 'Dante'

Ravenna, 1321: esiliato e misconosciuto, Dante Alighieri esala l’ultimo respiro. Trent’anni dopo Giovanni Boccaccio, studioso appassionato dell’opera dantesca, riceve un incarico singolare: andare in quel convento, dove risiede la figlia di Dante, divenuta monaca con il nome di suor Beatrice, e consegnarle un risarcimento in denaro per l’esilio ingiustamente subito dal padre.

Né messer Bocca degli Abati né messer Mosca de’ Lamberti erano soddisfatti per come si era concluso il convegno della «taglia» ghibellina a Empoli in quel fatidico 1260 tanto atteso dai francescani «spirituali» come l’anno della nuova rivelazione e culminato, grazie al patrocinio della Beata Vergine Maria, con la vittoria di Montaperti. 

In occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri, il Comune di Firenze - Museo di Santa Maria Novella e la Biblioteca Domenicana Jacopo Passavanti hanno promosso e organizzato una giornata di studi dedicata al rapporto fra il poeta e la storia del complesso domenicano di Santa Maria Novella. La giornata di studi è realizzata nell'ambito del calendario degli eventi di 700DanteFirenze.