Diocesi di Grosseto

Ultimi contenuti per il percorso 'Diocesi di Grosseto'

"Ci avviciniamo, insieme al nostro popolo, a una seconda Pasqua velata dalla pandemia. Non aggiungo parole al coro generale, la realtà ci sta davanti da tempo e tutti ci siamo dentro col fiato sospeso… ma la festa di Pasqua è celebrazione di vita e noi abbiamo la grazia di aggrapparci ancora una volta a Gesù Risorto!". Inizia così il messaggio di auguri del vescovo Rodolfo Cetoloni alla diocesi di Grosseto

“È andata avanti a noi, nell’incontro col Signore nel quale ha investito tutta la sua esistenza, proprio nel giorno in cui i cristiani ricordano l’ultima cena di Gesù e quel suo desiderio di fare Pasqua con noi. Ci piace immaginare che Anna abbia voluto affrettarsi per sedere al banchetto celeste”. È così che il vescovo di Grosseto, mons. Rodolfo Cetoloni, a nome di tutta la Chiesa diocesana, ricorda Anna Santi, deceduta nella tarda serata di giovedì all’ospedale Misericordia. 

Un'iniziativa che nasce da un desiderio: quello del vescovo Rodolfo di poter amministrare il sacramento della Confermazione ai cresimandi delle parrocchie cittadine prima di lasciare la Diocesi. È da qui che ha preso le mosse l'idea - condivisa coi parroci in occasione di un recente incontro - di poter ovviare alle contingenze individuando uno spazio ampio e all’aperto nel quale poter celebrare la Messa e conferire la Cresima. 

Domenica 14 marzo alle 15.30, nella chiesa del Cottolengo a Grosseto, secondo incontro sull’enciclica “Fratelli tutti” di Papa Francesco.Saranno Franco Vaccari, fondatore e presidente di Rondine-Cittadella della Pace, alle porte di Arezzo, e Giovanni Cerboni, studente liceale, collaboratore di Toscana Oggi e iscritto all’Azione cattolica giovani, le due voci protagoniste dell’incontro promosso dall’Azione Cattolica diocesana.