Diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza

Ultimi contenuti per il percorso 'Diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza'

Domani, venerdì 18 novembre 2022, in occasione della II Giornata nazionale di preghiera per le vittime e i sopravvissuti agli abusi, per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili, le chiese di Siena-Colle di Val di D'Elsa-Montalcino e di Montepulciano-Chiusi-Pienza si ritroveranno insieme in occasione della celebrazione presieduta dal Card. Augusto Paolo Lojudice alle ore 17,30 presso l'Istituto "Antoniano" di Montepulciano in Piazza di S. Francesco, 2. 

Quest’anno è rivolto ai bambini e ai ragazzi delle due chiese sorelle di Siena-Colle di Val D’Elsa-Montalcino e di Montepulciano- Chiusi-Pienza il messaggio del card. Augusto Paolo Lojudice, arcivescovo metropolita di Siena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino e vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza. Lo riportiamo integralmente.

“Per amare Gesù è necessario rinnegare se stessi, smettere di vivere autocentrati, decentrarsi per centrarsi in lui: è questo il segreto di una esistenza felice, di una sequela autentica anche se difficile”. Sono le parole del cardinale Augusto Paolo Lojudice nell'omelia della Messa con cui ha iniziato il suo ministero di vescovo nella diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza.

Il card. Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze e Presidente della Conferenza Episcopale Toscana, all'annuncio della nomina del card. Augusto Paolo Lojudice a vescovo della diocesi di Montepulciano Chiusi Pienza ha detto: "Le doti umane, spirituali e pastorali del fratello vescovo Paolo sapranno guidare il gregge e il clero delle due sedi in unione, valorizzandone la storia e le peculiarità"

“Tenendoci per mano ci scopriremo fratelli tutti”. È l’invito fatto dal vescovo Stefano ai fiesolani. “Ti saluto, cara Chiesa di Dio che sei in Fiesole, che oggi ricevo dalle mani di Nostro Signore e dalle mani del vescovo Mario, per servirla ed onorarla mediante il ministero episcopale” ha detto mons Manetti all’omelia.