Diocesi di Pisa

Ultimi contenuti per il percorso 'Diocesi di Pisa'

Ecco tutto quello che c'è da sapere per partecipare a Campanile chef», la sfida gastronomica dei cuochi cresciuti nelle parrocchie della diocesi di Pisa, che si terrà dal gennaio 2020 presso l'ostello Gipidue – in via Porcari 4 a Calambrone.

Per anni gruppi giovanili musicali cresciuti all’ombra del campanile si sono sfidati sui palchi e teatri di tutta la Toscana a colpi di chitarre e batterie grazie al concorso Campanile rock. Adesso la «sfida» si sposta ai fornelli. La San Ranieri srl ha infatti deciso di dar vita al concorso «Campanile chef» destinato ai cuochi cresciuti all’ombra dei campanili. Chiedendo, per questa iniziativa, la collaborazione di Toscana Oggi.

Sono 1.565 le persone incontrate dai Centri d’Ascolto della Caritas diocesana di Pisa nel 2017, un dato sostanzialmente costante ormai da quattro anni dato che furono 1.619 nel 2014, 1.554 nel 2015 e 1.623 nel 2017. Circa due terzi (1.005) sono stranieri e poco più di un terzo (560) italiani. La stragrande maggioranza (83,6%) vive in uno dei comuni della Zona Pisana (83,6%). Il 52,8% è uomo e il 47,2% donna.

In 80 al pranzo di Natale con i poveri alla Rsa assistita. L'iniziativa è stata promossa dalla Caritas diocesana con il sostegno con la SdS Pisana, proprietaria della struttura, e la Cooperativa Paim che la gestisce. In cucina e in sala gli studenti della 2D e della 1C dell'Istituto alberghiero «Matteotti». Succulento il menù: cannelloni ricotta e spinaci, petto di pollo alla pizzaiola, sformato di patate e crostata di frutta.

Oggi il taglio del nastro, a metà gennaio il trasferimento nei nuovi locali: una sala d’attesa e una per le riunioni, due stanze per i colloqui e un deposito. L’arcivescovo Benotto: «Un presidio di relazioni a partire dai più deboli contro il dilagare dell’individualismo che rischia di frantumare le nostre comunità».