Diocesi di Pisa

Ultimi contenuti per il percorso 'Diocesi di Pisa'

Si rinnova la collaborazione fra la rassegna internazionale di musica sacra e l'ufficio per la pastorale della Carità della Diocesi di Pisa. Il concerto inaugurale abbinato alle mense per i poveri, 3.0286 pasti e 4.542 cestini  distribuiti nel 2017. Nei successivi sostenuti il servizio docce, Misericordia Tua, la Cittadella della Solidarietà, il Dispensario dei Semplici e centro Caritas di via Garibaldi 33

La lettera, firmata dal direttore don Morelli e approvata dall’Arcivescovo Benotto, è partita stamani dopo le accuse su facebook dell’Onorevole Ziello. Nel 2017 incontrate 1.623 persone, distribuiti 34.452 pasti, effettuate 2.294 docce e alla Cittadella hanno fatto la spesa gratuitamente 477 famiglie in difficoltà. Senza ricevere contributi pubblici e offrendo servizi per un milione di euro. Don Morelli: «Continueremo a farlo, sempre senza distinzioni».

Inaugurata a Calci, nei locali della canonica di Sant'Andrea a Lama la casa d'accoglienza per carcerati in permesso ed ex detenuti, opera segno della Chiesa pisana per l'Anno Giubilare della Misericordia. Responsabile sarà Vittorio Cerri,Vittorio Cerri, per 17 anni direttore del Carcere «Don Bosco» di Pisa.

Venerdì 22 giugno alle ore 21,15 nella Cattedrale di Pisa, si terrà la Sacra Rappresentazione dal titolo «Costruttori di sogni e di cattedrali». Lo spettacolo rientra negli eventi dedicati al Nono Centenario della Dedicazione della Chiesa Cattedrale di Pisa ed è organizzato dall'Arcidiocesi di Pisa e dall'Opera della Primaziale Pisana.

Era il 15 maggio di 71 anni fa quando la Madonna delle grazie a Montenero veniva proclamata Mater Etruriae. In occasione della festa della patrona della Toscana una diocesi a turno offre l'olio della lampada votiva che arde a fianco del dipinto nel santuario mariano. Quest'anno tocca alla diocesi di Pisa compiere questo gesto a nome di tutte le diocesi della Toscana. 

Nel santuario della Madonna delle Grazie a Montenero – patrona della Toscana - c’è una lampada votiva, dal 1951 alimentata dall’olio fornito, a turno, da una delle diocesi della Toscana. Quest’anno sarà la diocesi di Pisa a fornire l’olio della lampada. Lo farà martedì 15 maggio, festa della patrona.

Coinvolgere il mondo giovanile, cercare di comprenderne le difficoltà, le attese, il rapporto con la fede: è la richiesta di Papa Francesco. Tante le iniziative per rispondere a questo invito: a Pisa i ragazzi sono andati a intervistare i loro coetanei, a Firenze  e San Miniato si sono svolte vere e proprie «missioni».