Diocesi di Pistoia

Ultimi contenuti per il percorso 'Diocesi di Pistoia'

Nuovo appuntamento per la rassegna teologica, promossa dalla diocesi di Pistoia, «I linguaggi del divino» dedicato alla comunicazione. Venerdì 24 novembre, alle 17.30, la chiesa di San Filippo, a Pistoia, ospiterà la conferenza di Adriano Fabris, professore di Etica presso l’Università di Pisa e direttore del Centro interdisciplinare di ricerche e di servizi sulla comunicazione, che parlerà del «linguaggio dell’etica».

Mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, ha aperto, questo pomeriggio a Pistoia (Palazzo comunale – Piazza del Duomo), la 30ª edizione della Settimana teologica dedicata a «I linguaggi del divino», sottolineando come Papa Francesco stia richiamando «l’attenzione di tutti sul tema del linguaggio, ritenendolo uno strumento indispensabile per un rinnovato slancio che deve caratterizzare l’intera comunità ecclesiale».

In occasione dell’anno di Pistoia Capitale della Cultura, nel trentennale delle settimane teologiche, la Chiesa pistoiese ha promosso una serie di incontri intitolati «I linguaggi del divino: rassegna teologica sulla ‘Evangelii Gaudium’». Ad inaugurare il percorso sarà mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, il prossimo 2 ottobre (Sala Maggiore del Comune di Pistoia – ore 17.30).

Alcuni lettori ci scrivono a proposito del sacerdote pistoiese, che ha postato su facebook alcune foto di un gruppo di immigrati ospitati nella sua parrocchia di Santa Maria Maggiore in Vicofaro e portati in piscina in una calda giornata d’agosto. Ne sono seguite polemiche politiche, con evidenti strumentalizzazioni e perfino minacce che hanno spinto la Diocesi a scendere in campo in difesa del sacerdote.

Scadranno alle 13 di lunedì 18 settembre i termini per poter partecipare al bando pubblicato nell’ambito del Progetto Policoro della Cei che Inecoop, in collaborazione con la diocesi di Pistoia, ha istituito per l’assegnazione di una borsa di studio per l’anno 2018 (euro 3.120) per la formazione di animatori di comunità, da individuare tra i giovani e le giovani pistoiesi tra i 23 e i 35 anni.