Diritti umani

Ultimi contenuti per il percorso 'Diritti umani'

Il 20 novembre è l'anniversario della Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. L'Autorità garante ha promosso la campagna #DirittiInCrescita con spot radio-tv in onda sulle reti Rai a partire dal 19 novembre. L'Autorità garante ha anche presentato le iniziative che promuove, a partire dal 20 novembre, per il trentennale della Convenzio Onu, che cadrà nel 2019.

(New York) Con 180 voti a favore, l’Italia entra nel Consiglio per i diritti umani dell’Onu: è la terza volta nella storia del Paese. Il mandato diventerà operativo a partire dal primo gennaio 2019 e a fianco dell’Italia lavoreranno gli altri 17 Paesi eletti ieri e i 29 Stati ancora in carica.

Le contraddizioni sfilano sul podio dell'Assemblea generale. I 53 interventi dei capi di stato presenti passano dal sostegno al multilaterismo e a soluzioni con più interlocutori come auspicato dal re di Giordania, Hussein, per la questione israelo-palestinese e anche dal presidente egiziano Al Sisi; ad una strenua difesa del nazionalismo spacciata per patriottismo, come ha fatto il presidente statunitense Trump.

Il Segretariato di Pastorale sociale - Caritas della Chiesa colombiana ha pubblicato Un'analisi a tutto campo sulla situazione economica, sociale e ambientale della Colombia, a cominciare da un bilancio preciso e documentato sull'avanzamento dell'accordo di pace con le Farc. Negli ultimi anni 343 uccisioni di leader sociali. Gruppi armati «si contendono il controllo de territorio» e aumenta la produzione di coca.

Ricordate l’ultima volta in cui avete pronunciato la parola «dovere»? Sì, proprio il termine che normalmente viaggia in parallelo con diritto. Giusto: diritti & doveri. E i diritti, nel lessico comune, precedono regolarmente i doveri. È difficile che abbiate pronunciato i due termini nell’ordine opposto: doveri & diritti. Per carità, nulla di male. Però le cose stanno esattamente così: per noi i diritti vengono prima dei doveri.

Ottanta anni fa la firma a San Rossore delle leggi razziali. Ottanta anni dopo la commemorazione, la deposizione di una corona davanti alla targa nel parco che dal 2012 le ricorda e la presentazione di un fitto programma di iniziative che le università toscane hanno messo in piedi e che la Regione ha finanziato: per non dimenticare, per provare a capire quella che non era una follia ma un disegno lucido fondato sull'invenzione della superiorità della razza ariana.

A partire dal 18 aprile il Governo del Nicaragua ha commesso ripetute violazioni dei diritti umani. Lo denuncia l'Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu), che in un rapporto presentato ieri denuncia l'uso sproporzionato della forza da parte della polizia, provvedimenti extragiudiziali, sparizioni forzate, detenzioni arbitrarie, episodi di tortura, specificando che i gruppi paramilitari hanno agito con l'approvazione delle autorità.

In un rapporto di 41 pagine redatto da un gruppo di esperti incaricati dall'Ufficio per i diritti umani (Ohchr), le Nazioni Unite puntano il dito contro la coalizione militare a guida saudita e i ribelli houthi, sostenendo che le violazioni contro la popolazione civile dello Yemen esaminati possono inquadrarsi come crimini di guerra.