Economia

Ultimi contenuti per il percorso 'Economia'

Ultimo trimestre 2018 «particolarmente positivo per i distretti toscani che realizzano una crescita tendenziale pari al 6,4%, più che doppio della media dei distretti italiani (2,9%)». è quanto si evidenzia nel monitor dei distretti toscani realizzato dalla direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo, un'analisi in cui emerge come lo scorso anno si sia chiuso oltre 16 miliardi di esportazioni, in crescita di 437 milioni rispetto all'anno precedente (+2,8%).

«Il Def appena licenziato dal Governo non prevede risorse tali che possano rilanciare l'economia del Paese ma solo l'amara constatazione che la crescita è vicina allo zero». Lo affermano le Acli in una nota nella quale rilevano che «anche la flat tax per le classi medie è ora solo una promessa elettorale di improbabile realizzazione anche per i fondati dubbi di costituzionalità». 

Per l'anno in corso stima attualmente una crescita del Prodotto interno lordo (Pil) pari allo 0,1%, su cui anche l'effetto dei decreti «sblocca cantieri» e «crescita» sarebbe piuttosto limitato, portando la previsione al +0,2%. Se si pensa che con la legge di bilancio approvata alla fine del 2018, quindi pochi mesi fa, l'esecutivo indicava una crescita dell'1% (dopo essere partito addirittura dall'1,5%), si ha la misura di come sia cambiato il quadro economico anche nella visione del governo.

«Anche oggi la Chiesa non ha solo bisogno di dire ad alta voce la Verità; ha sempre necessità di uomini e donne che trasformino in beni concreti ciò che i pastori predicano e i teologi insegnano». Lo ha detto Papa Francesco nel suo discorso rivolto ai membri della Confederazione delle Cooperative italiane, ricevuti oggi in udienza nell’Aula Paolo VI, in occasione del 100° anniversario di fondazione.

Il primo patto sull'economia circolare in Toscana nasce per il distretto del cuoio e vale 80 milioni di euro. L'intesa è stata siglata dalla Regione Toscana, l'Associazione Conciatori e Rea impianti, che attrezzerà il distretto di Santa Croce di tutti gli impianti necessari al recupero sicuro dei rifiuti, ovvero l'ammodernamento del depuratore, un impianto di trattamento fanghi e uno di trattamento dei sottoprodotti.

Nel 2018 il Pil ai prezzi di mercato è stato pari a 1.753.949 milioni di euro correnti, con un aumento dell'1,7% rispetto all'anno precedente. In volume il Pil è aumentato dello 0,9%, nel 2017 l'incremento era stato dell'1,6%. È quanto comunica oggi l'Istat diffondendo i dati di «Pil e indebitamento Ap. Prodotto interno lordo, indebitamento netto e saldo primario delle Amministrazioni pubbliche» relativi agli anni 2016-2018.