Economia

Ultimi contenuti per il percorso 'Economia'

Fin dalla sua nascita alla gente comune l’euro non è mai apparso molto simpatico. Prima di tutto perché, per fare un esempio di casa nostra, il suo valore rispetto alla lira lo faceva apparire come un essere molto presuntuoso e quasi offensivo per una anziana anche se malandata moneta nazionale. Anche se gli economisti dicevano che quel cambio era del tutto giustificato, era come se un tizio provenendo da Bruxelles si presentasse a Chiasso e la prima cosa che dicesse fosse: sia chiaro io valgo 1936 di voi.

Matteo Renzi ha presentato i primi provvedimenti del governo. La vera notizia è quella di lasciare più soldi in tasca ai lavoratori dipendenti e assimilati, dal prossimo maggio. Insomma, di chiudere un po' la forbice tra il lordo e il netto in busta paga. Tanti i capitoli di intervento che puntano ad alleggerire lo Stato, ma su tutti grava l'incognita delle risorse. Presto capiremo se si tratta davvero dello choc necessario per far ripartire l'economia.

“Ritengo positivo tutto ciò che contribuisce a gettare luce sulla dialettica Chiesa-beni. La gestione dei beni temporali deve esprimere e servire quella comunione nella quale è costituito l’unico popolo di Dio. Il Concilio afferma che nell’unica Chiesa le diverse parti sono tra loro unite da ‘vincoli di intima comunione circa i tesori spirituali, gli operai apostolici e gli aiuti materiali’”. Lo ha detto oggi pomeriggio monsignor Nunzio Galantino, segretario generale ad interim della Cei, intervenendo al convegno nazionale rivolto agli economi e responsabili degli uffici amministrativi delle diocesi italiane, che si è aperto oggi a Salerno.

E' fra i 63 ed i 66 milioni di euro la ricaduta economica annua derivante dall'attività del circuito del Mugello sull'economia locale. Il dato emerge da uno studio effettuato dal Centro Studi Turistici e da Irpet presentato oggi a Palazzo Strozzi Sacrati alla presenza dell'assessore regionale al turismo Cristina Scaletti.