Commercio

Ultimi contenuti per il percorso 'Commercio'

Come per la maggior parte delle diverse categorie di prodotti, anche il commercio di profumi e fragranze, nell'ultimo periodo, sta approdando sempre di più sulle nuove rive dell'e-commerce, una modalità di acquisto facile, veloce e sicura, che evita le interminabili file alla cassa, proprio grazie ai molteplici vantaggi che è in grado di offrire alla clientela. 

Incassi in linea con le previsioni della vigilia: -40% rispetto all’estate 2019. Meglio nelle località della costa, più penalizzati i centri storici dell’entroterra e le città d’arte, fra mancanza di turisti stranieri, gran caldo e prime partenze dei residenti per le vacanze  

Dal 15 al 30 agosto 2020 ritorna Cortonantiquaria, la mostra sull'antiquariato più antica d’Italia che giunge quest'anno alla sua cinquantottesima edizione. Quest'anno la sede non sarà più nello storico Palazzo Vagnotti ma nel più spazioso Centro Convegni di Sant'Agostino, in via Guelfa, nel centro storico di Cortona, si tratta dei locali storici del Convento, con chiesa annessa, un ambiente suggestivo e completamente restaurato.

Il commercio elettronico è un fenomeno in forte crescita nel nostro Paese, con numeri positivi in contrasto con la situazione dei negozi tradizionali. Secondo i dati ufficiali Istat lo shopping online è aumentato del 18,4% nel 2019 rispetto all’anno precedente, periodo in cui la vendita al dettaglio ha fatto segnare un +0,8%.

“Balzo della spesa nel carrello del +2,6%, mentre nei campi e nelle stalle è speculazione al ribasso con il taglio ai compensi pagati agli agricoltori e agli allevatori”. Questo l’allarme lanciato da Coldiretti sulla base dei dati Istat, che a maggio evidenziano per alimenti e bevande un andamento in controtendenza rispetto all’inflazione generale in calo dello 0,1%. Ad aggravare la situazione, la crescita del numero di nuovi poveri, circa un milione

In Toscana da ieri, lunedì 18 maggio, riaperto il 90% dei negozi chiusi per effetto del DPCM dell’11 marzo. La stima è di Confcommercio Toscana, che rileva invece una ripartenza più lenta per i pubblici esercizi: il 40% dei bar e ristoranti è tornato subito attivo, un altro 20% lo farà entro la settimana per arrivare al 75% alla fine del mese. Circa il 25%, invece, non riaprirà per il momento