Crisi

Ultimi contenuti per il percorso 'Crisi'

Una boccata di ossigeno lunga un anno per i lavoratori toscani delle aree di crisi di Livorno e Piombino. Per chi ha perso o perderà i benefici della cassa integrazione o dell'Aspi (l'assicurazione sociale per l'impiego) nel corso del 2016 sono in arrivo una quota dei 235 milioni stanziati a livello nazionale ed in grado di garantire loro 500 euro per 12 mensilità o il prolungamento della cassa integrazione.

In base ai dati del censimento del 2011, in Italia sono oltre 7 milioni gli appartamenti non locati. Allo stesso tempo il 27,3% degli italiani vive in alloggi sovraffollati e quasi una persona su dieci è in situazione di disagio abitativo. Per non parlare degli sfratti. Nei giorni scorsi il Sicet ha diffuso i dati elaborati dal ministero dell'Interno: sono oltre 150mila le famiglie che attendono l'esecuzione del provvedimento nei prossimi mesi.

L’aumento delle tariffe energetiche pesa sui conti delle famiglie ma anche sui costi delle imprese e rende più onerosa la produzione. Così la Coldiretti nel commentare gli aumenti di luce e gas che scatteranno da luglio secondo quanto stabilito dall’Autorità per l’Energia con un aggravio per l’elettricità del 4,3,% e per il gas dell’1,9%. 

La situazione delle crisi aziendali e lo stato di avanzamento degli accordi di programma per il rilancio delle aree di Piombino e Livorno e le prospettive in vista della firma di quello per Massa Carrara sono stati al centro dell'incontro che si è svolto stamani in Regione con l'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo, il consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini, le segreterie regionali di Cgil. Cisl e Uil (Mirko Lami Cgil, Renato Santini Cisl, Rodolfo Zanieri Uil). 

Daniele Quiriconi è il nuovo segretario generale di Fisac Cgil Toscana. E' stato eletto oggi a Firenze dall'assemblea toscana della categoria dei lavoratori di credito, assicurazioni e appalti (presenti anche Dalida Angelini, segretaria generale di Cgil Toscana, ed Agostino Megale, segretario generale di Fisac Cgil nazionale): su 44 votanti, 39 favorevoli, 3 contrari, 1 astenuto, 1 scheda bianca.

«Il ruolo nuovo della Chiesa e, in particolare, di Papa Francesco possono suscitare grande consenso esteriore senza modificare le coscienze». Lo pensa Nando Pagnoncelli, presidente dell’Istituto di ricerche di mercato e sondaggi d’opinione «Ipsos» e docente all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che, a partire dall’esperienza maturata in tanti anni di lavoro, offre una chiave di lettura originale per la comprensione degli italiani.