Crisi

Ultimi contenuti per il percorso 'Crisi'

«Di fronte alla paura dell'altro, alla crescita di insicurezza sociale per la mancanza del lavoro e la crisi economica, la prospettiva è lavorare insieme per un nuovo umanesimo». Un umanesimo «dove la tutela della dignità di ogni persona informa la cultura, la politica, l'economia, l'informazione». Ad affermarlo è monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, intervenuto questa sera, alla Camera dei deputati, alla presentazione dell'VIII Rapporto sulla sicurezza e l'insicurezza sociale in Italia e in Europa.

Crisi economica, degenerazione del panorama politico e terrorismo le principali preoccupazioni degli italiani e degli europei, se pure con forti differenze geografiche. A rivelarlo è l'VIII Rapporto sulla sicurezza e l'insicurezza sociale in Italia e in Europa, realizzato per Fondazione Unipolis da Demos&Pi e Osservatorio di Pavia su un campione di 6mila intervistati e presentato oggi a Roma (Camera dei deputati).

Spazio ai disoccupati tra gli scrutatori nei seggi elettorali. L'aveva proposto il presidente della Toscana Enrico Rossi e oggi la giunta ha dato il via libera alla proposta di legge che modifica le norme per le elezioni regionali in Toscana e la composizione degli uffici elettorali. Il testo passa adesso all'esame del Consiglio regionale.

Il vescovo di Prato Franco Agostinelli si è detto disponibile a scrivere una lettera e se necessario a incontrare i titolari di Eurotintoria. Il Presule lo ha promesso a una quarantina di dipendenti dell’azienda che questo pomeriggio sono stati accolti in Palazzo vescovile per raccontare il momento difficile che stanno vivendo a seguito della chiusura della loro fabbrica.

Si è svolto oggi presso l'assessorato al lavoro un incontro tecnico per la presentazione del progetto "Welfare to Work" destinato a sostenere il reinserimento nel mercato del lavoro per i lavoratori della ex Eaton di Massa. Alla riunione hanno partecipato, oltre alla Regione, anche rappresentanti del Comune e della Provincia di Massa Carrara, dell'Inps regionale e di Italia Lavoro.

«In Toscana non ci sono più soldi, perché non c’è più un credito toscano. Se vogliamo uscire dalla crisi e ripartire dobbiamo rendere attrattivo il territorio e portare qui investimenti dall’esterno». Lo ha detto il Segretario generale della Cisl Toscana, Riccardo Cerza, nella relazione che ha aperto stamani i lavori del Consiglio generale regionale, il «parlamentino» della Cisl di cui fanno parte i rappresentanti di tutte le categorie e i territorio della Toscana, ed a cui ha preso parte anche il Segretario generale nazionale Cisl Annamaria Furlan.

«Addio alla vecchia fattoria in Italia dove sono scomparsi oltre 2 milioni di mucche, maiali, pecore e capre dall'inizio della crisi». È la Coldiretti a lanciare l'allarme in occasione della festa di sant'Antonio Abate, protettore degli animali e patrono di tutti gli allevatori con migliaia di allevatori provenienti da tutta Italia che si sono dati appuntamento in san Pietro per partecipare alla Messa celebrata dal cardinale Angelo Comastri e visitare la fattoria a cielo aperto allestita davanti al colonnato del Bernini dall'Associazione italiana allevatori.