Ecumenismo

Ultimi contenuti per il percorso 'Ecumenismo'

Una lunga lettera di tributo del Movimento ecumenico mondiale al contributo che Benedetto XVI ha dato all'unità dei cristiani. A scriverla è il Rev. Olav Fykse Tveit, segretario generale del Consiglio ecumenico delle Chiese, organismo con sede a Ginevra che dal 1948 ad oggi riunisce 349 Chiese di tradizione protestante, ortodossa, anglicana e di altre Chiese e comunità ecclesiali per una rappresentanza di oltre 560milioni di cristiani nel mondo.

Si sono chiusi oggi a Varsavia (Polonia) i lavori, cominciati lunedì 4 febbraio, del Comitato congiunto Ccee (Consiglio delle Conferenze episcopali europee) e Kek (Conferenza delle Chiese europee) sul tema: «Fede e religiosità in un'Europa che cambia. Nuovi movimenti cristiani in Europa: sfida o opportunità?».

Le Chiese cristiane storiche alla prova dei nuovi movimenti cristiani, evangelici e pentecostali. Negli ultimi 100 anni l'Europa ha subito profondi cambiamenti nella sua composizione in termini sia religiosi sia demografici. E sebbene cattolici e ortodossi rappresentino oggi il 75% dei cristiani in Europa i «cristiani indipendenti marginali» (Indipendent Marginal Christians) sono in veloce crescita.

La preghiera per l’unità dei cristiani e un appello perché cessino «le stragi di civili inermi nel mondo» sono stati i due temi che hanno interessato la riflessione di Benedetto XVI all’Angelus di questa mattina in Piazza San Pietro. Una riflessione ispirata dal Vangelo della domenica incentrato sull’episodio delle nozze di Cana. VIDEO