Ortodossi

Ultimi contenuti per il percorso 'Ortodossi'

La Chiesa, “composta da uomini peccatori ma redenti mediante il Battesimo”, ha il compito di proclamare al mondo sofferente la misericordia divina. Con queste parole, Papa Francesco ha salutato la delegazione del Patriarcato di Costantinopoli, giunta a Roma in occasione della solennità dei Santi Pietro e Paolo. Entrambi, ha detto il Pontefice nel suo discorso, fecero esperienza del peccato, prima di divenire “instancabili annunciatori e impavidi testimoni della salvezza offerta da Dio ad ogni uomo in Gesù Cristo”.

Auguro all'Armenia un futuro di giustizia e di pace, perché è un popolo coraggioso, che ha portato tante croci nella propria storia, ma pur facendo della resistenza una seconda pelle, una pelle di pietra, non ha rinunciato al cuore tenero di una madre. Sono parole intrise di ammirazione quelle che Papa Francesco ha pronunciato per il Paese caucasico, a conclusione del suo 14.esimo viaggio apostolico. Le domande dei giornalisti sul volo Yerevan-Roma hanno spaziato su vari temi di interesse internazionale, primo fra tutti l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea.

Si è concluso domenica con la celebrazione della Divina Liturgia il Santo e Grande Concilio della Chiesa ortodossa.  «Abbiamo scritto una pagina di storia», ha detto il Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I chiudendo i lavori . Le Chiese hanno deciso di convocare un Concilio ogni 7/10 anni. E nel messaggio finale, scrivono: «Siamo in ascolto del dolore, delle angosce e del grido di giustizia e di pace dei popoli».

Si va avanti e come deciso in gennaio a Chambésy da tutti i Primati delle Chiese ortodosse autocefale, il «Santo e Grande Concilio della Chiesa ortodossa» inizierà come stabilito nell'isola greca di Creta. Risponde così con un comunicato «tecnico» il Patriarcato ecumenico di Costantinopoli alla defezione della Chiesa ortodossa russa. Il comunicato, in realtà, non fa alcun riferimento esplicito alla decisione del Patriarcato di Mosca che porta a 5 (su 14) il numero delle Chiese ortodosse che non parteciperanno al Concilio ma è estremamente chiaro nell'annunciare il prosieguo dei lavori.