Ortodossi

Ultimi contenuti per il percorso 'Ortodossi'

La Chiesa ortodossa ucraina, legata al Patriarcato di Mosca, ha chiesto in una lettera al presidente russo Vladimir Putin di non permettere una scissione dell'Ucraina e di fermare un possibile scontro militare tra i due popoli. Lo ha dichiarato il metropolita Antonij, responsabile degli affari religiosi della Chiesa ortodossa ucraina (Patriarcato di Mosca) in un'intervista al giornale «Den».

«Il Concilio deve unirci, renderci più efficaci davanti ai problemi che esistono nel mondo e riconciliare chi non lo è ancora pienamente». A indicare gli obiettivi del Santo e Grande Sinodo della Chiesa ortodossa che sarà convocato entro l'anno 2016, è il patriarca di Mosca e di tutta la Russia Kirill in un'intervista rilasciata a una televisione russa e riportata anche sul sito ufficiale del Patriarcato.

Il Patriarcato greco-ortodosso di Antiochia e di tutto l'Oriente esprime «grande gioia» per la liberazione «delle nostre sorelle monache e degli orfani», avvenuta in questi giorni e nel ringraziare quanti si sono prodigati per riportarli tutti a casa «sani e salvi» rivolge ancora una volta un appello per la liberazione di tutti i rapiti in Siria tra i quali ci sono sacerdoti e i due vescovi di Aleppo Youhanna Ibrahim, metropolita per i siriaci ortodossi e Boulos Yazigi, metropolita per i greco-ortodossi.

Da oggi fino al 9 marzo a Istanbul si riuniscono i primati delle Chiese ortodosse, convocati dal patriarca di Costantinopoli Bartolomeo per programmare insieme lo svolgimento di un Grande Concilio panortodosso. L'evento è di particolare importanza perché in un futuro «grande concilio» i patriarchi ortodossi dovranno stabilire alcune questioni chiave come la proclamazione di una chiesa autocefala (indipendente) e concordare l'ordine di primato tra le varie Chiese ortodosse.

«Le lotte politiche hanno portato allo scontro e alla divisione tra le persone, anche tra quelli che condividono la medesima fede. È in pericolo l'esistenza dell'Ucraina come stato unitario»: è quanto afferma il patriarca di Mosca Kirill in un lungo messaggio inviato al metropolita luogotenente Onofrio della Chiesa ortodossa russa in Ucraina.