Russo-Ortodossi

Ultimi contenuti per il percorso 'Russo-Ortodossi'

Intervista del centro televisivo vaticano al Segretario di Stato, card. Pietro Parolin, al suo rientro dal viaggio in Russia.

D. – Ha già avuto modo di parlare con il Santo Padre del viaggio? Cosa può condividere di ciò che vi siete detti? R. – Sì, naturalmente, appena sono tornato ho sentito il Santo Padre per fargli un po’ un brevissimo, sintetico resoconto sia dei contenuti che dei risultati del viaggio, e naturalmente gli ho trasmesso anche i saluti che mi sono stati affidati da tutte le parti che ho incontrato, dall’affetto e dalla vicinanza della comunità cattolica, dai deferenti saluti delle autorità. Ricordo che il presidente Putin – credo che sia stato anche registrato nella parte pubblica dell’incontro – ha sottolineato proprio il ricordo vivo che mantiene dei suoi incontri con Papa Francesco, nel 2013 e nel 2015...

Si è parlato soprattutto del Medio Oriente, l’emergenza umanitaria in Siria e della questione ucraina nel colloquio a Mosca tra il card. Pietro Parolin, in visita ufficiale in Russia, e il metropolita Hilarion di Volokolamsk, responsabile del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca.

A pochi giorni dalla visita ufficiale in Russia del Segretario d Stato vaticano, il card. Pietro Parolin, il metropolita Hilarion Alfeev, presidente del dipartimento per le relazioni esterne della Chiesa ortodossa, ha rilasciato una lunga intervista al Sole 24 Ore, confermando l'importanza di quella visita e l'ottimo stato delle relazioni tra Cattolici e Russo-Ortodossi.

Dal 21 al 24 agosto, il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin si recherà in visita nella Federazione russa, su invito delle autorità del Paese. Sarà accompagnato dal rev. mons. Visvaldas Kulbokas, Consigliere di nunziatura, officiale della Sezione per i rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato. 

«La traslazione della reliquia di san Nicola è stata un’opportunità proficua per ancorare nella fede del popolo di Dio la ricerca ecumenica della riconciliazione della Chiesa d’Oriente e d’Occidente». Così il cardine Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, durante la liturgia svoltasi ieri sera a Bari in occasione del rientro della reliquia di san Nicola dalla Russia. 

Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e del Ccee, racconta il «senso» degli incontri ecumenici con il Patriarca Kirill e il Patriarca Bartolomeo I e riflette sulle prospettive future per il Vecchio Continente, alla vigilia del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma

Dopo la Dichiarazione comune firmata da Papa Francesco e dal Patriarca di Mosca Kirill nello storico incontro a Cuba, un convegno ha ricostruito i tanti legami con la spiritualità orientale che attraversano la nostra regione. Dal monaco medievale Massimo il Greco a don Divo Barsotti, fino ai campi internazionali dell’Opera  per la Gioventù «Giorgio La Pira».