Emergenze

Ultimi contenuti per il percorso 'Emergenze'

Salgono a cento i medici trascinati via dalla seconda ondata di Covid-19: le ultime vittime sono Maurizio Gasparini, internista in pensione ora attivo come odontoiatra, di Verbano Cusio Ossola, e Vincenzo Scarabeo, fisiatra di Isernia. In totale 279 i medici vittima del Covid, ricordati sul memoriale del sito della Fnomceo, la Federazione nazionale dei medici.

Quali sono state, nei territori, le conseguenze sociali delle chiusure dovute alla seconda ondata della pandemia da Covid-19? Quale è stata la risposta delle Caritas diocesane e dei Centri di ascolto? Non esistono ancora dati strutturati rispetto al periodo in corso ma abbiamo raccolto alcune testimonianze

Sono 1.071 i positivi in più rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia, pari a 106.875 unità. I ricoverati sono 1.681 (58 in meno rispetto a ieri), di cui 263 in terapia intensiva (9 in meno). Oggi si registrano 42 nuovi decessi: 23 uomini e 19 donne con un'età media di 80 anni. I guariti crescono del 4,7%

Sono 908 i casi positivi in più rispetto a ieri (546 identificati in corso di tracciamento e 362 da attività di screening), su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 102.548 unità. Gli attualmente positivi sono oggi 43.544. I ricoverati sono 1.868 (4 in meno rispetto a ieri), di cui 278 in terapia intensiva (1 in meno). I guariti crescono del 4,4% e raggiungono quota 56.403

In Toscana sono 92.776 i casi di positività al Coronavirus, 1.892 in più rispetto a ieri (1.200 identificati in corso di tracciamento e 692 da attività di screening). I nuovi casi sono il 2,1% in più rispetto al totale del giorno precedente.  I ricoverati sono 2.094 (7 in più rispetto a ieri), di cui 296 in terapia intensiva (1 in più). 

Sono 2.508 i positivi in più rispetto a ieri (1.759 identificati in corso di tracciamento e 749 da attività di screening) su un totale complessivo, da inizio epidemia, di 86.705 unità. I nuovi casi sono il 3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I ricoverati sono complessivamente 2.087 di cui 282 in terapia intensiva