Fisc

Ultimi contenuti per il percorso 'Fisc'

Promossa dalla Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc) e dal Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica (Spse) della Conferenza Episcopale Italiana, la selezione nazionale «8xmille senza frontiere», giunta alla settima edizione, premia anche quest’anno 6 testate aderenti alla Fisc con i rispettivi giornalisti autori di articoli su un’opera realizzata con i fondi dell’8xmille o sulla storia esemplare di un sacerdote diocesano per il suo ministero pastorale.

Incontrando direttori e collaboratori della Fisc Papa Francesco ha ribadito l'importanza settimanali diocesani per la vita civile e democratica e come «spazio nel quale la vita diocesana può validamente esprimersi e le varie componenti ecclesiali possono facilmente dialogare e comunicare». Un richiamo ai Pastori e alle comunità cristiane ad un maggiore sostegno a questi strumenti.

Parlando oggi ai membri della Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici) Papa Francesco ha sottolineato l'importanza per le Chiese locali dei settimanali diocesani. «Lavorare nel settimanale diocesano - ha detto - significa 'sentire' in modo particolare con la Chiesa locale, vivere la prossimità alla gente».

Guidati dal vescovo di Ascoli, mons. Giovanni D'Ercole, oltre 150 giornalisti, partecipanti al quarto meeting dei giornalisti cattolici e non, che si sta svolgendo a Grottammare, hanno potuto toccare con mano la distruzione provocata dal sisma nella valle del Tronto e ascoltare testimonianze dirette sulla difficile ricostruzione.

Otto per mille senza frontiere 2017. Anche quest’anno la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), unitamente al Servizio Sovvenire della Cei ha pubblicato il bando nazionale «8xmille senza frontiere» per contribuire a sensibilizzare sull’importanza di destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica.

L’obiettivo del decreto, che ha ricevuto l'ok definitivo del governo, è ridefinire il sistema dei contributi a quotidiani e periodici e ridefinire le misure per gli investimenti delle imprese editrici, l’innovazione del sistema distributivo e il finanziamento di progetti innovativi, di processi di ristrutturazione e di riorganizzazione. Prendendo atto della crisi del mercato editoriale, il decreto si propone quindi di assicurare il sostegno pubblico necessario all’informazione autonoma e indipendente.

Nasce un tavolo di lavoro, coordinato dall’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali (Ucs) della Cei e composto da Fisc (la federazione che raggruppa 191 testate diocesane), Corallo (associazione cui fanno capo 197 radio e 62 tv di tutte le Regioni, 2 consorzi radio, 1 agenzia d’informazione) e Acec (associazione rappresentativa delle 804 Sale della Comunità). Obiettivo: accompagnare le diocesi italiane nella ricezione della nuova «disciplina dei contributi diretti alle imprese editrici di quotidiani e periodici».

A partire da oggi, lunedì 2 gennaio, l’Agenzia SIR (Servizio Informazione Religiosa) ha un nuovo direttore: il dott. Vincenzo Corrado subentra al dott. Domenico Delle Foglie, che guidava l’Agenzia dal gennaio 2013. A quest’ultimo va la riconoscenza della Presidenza della Conferenza episcopale italiana, per aver qualificato il Servizio con un suo rilancio significativo sia sul fronte degli investimenti digitali sia nel rapporto con il territorio, le diocesi e le 191 testate della Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc).

Eletto il nuovo presidente della Federazione italiana settimanali cattolici. È don Adriano Bianchi, direttore della Voce del Popolo (testata della diocesi di Brescia). Sarà in carica per il triennio 2016-2019. Tra le «linee d’impegno» per il futuro: «Il confronto con la trasformazione dei nostri media e l’integrazione tra tutta la realtà cartacea e il mondo del web».