Fondazione Migrantes

Ultimi contenuti per il percorso 'Fondazione Migrantes'

Queste tavole rappresentano una «Via Crucis in chiave moderna». Lo ha detto al Sir il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana, a margine della conferenza stampa di presentazione del ciclo pittorico «Exodus».

Alla Celebrazione Eucaristica per l’Incontro delle realtà di accoglienza «Liberi dalla paura» (Sacrofano, 15-17 febbraio), l'invito di Papa Francesco a «ringraziare gli 'altri' che bussano alle nostre porte, offrendoci la possibilità di superare le nostre paure per incontrare, accogliere e assistere Gesù in persona». Il meeting è promosso da Caritas Italiana, Fondazione Migrantes e Centro Astalli.

Numerose associazioni cattoliche, assieme a Valdesi e alla federazione delle Chiese evangeliche rivolgono un appello ai parlamentari perché venga migliorato il decreto sicurezza: «Per il bene del Paese e la sicurezza di tutti- scrivono - non conviene aumentare l'irregolarità ma rafforzare i percorsi di integrazione».

«Oggi la mobilità in uscita dalla Penisola si lega a immagini positive, mentre i caratteri negativi li si associano a chi arriva sulle nostre coste. Eppure non si deve dimenticare che la migrazione porta con sé delle difficoltà e queste ultime, nel caso specifico degli italiani nel mondo, sono molteplici e di diversa natura». Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, intervenendo stamattina, a Roma, alla presentazione del Rapporto «Italiani nel mondo» della Fondazione Migrantes.

Presentato oggi a Roma il Rapporto immigrazione curato da Caritas e Migrantes, intitolato «Un nuovo linguaggio per le migrazioni. Il direttore della Caritas, mons. Soddu parla di un paese che «sembra aver perso la bussola in preda ad una sorta di isteria collettiva». Oliviero Forti denuncia come sul tema della cittadinanza italiana agli immigrati le responsabilità di quanto sta accadendo è anche dei parlamentari della scorsa legislatura.

Presentata oggi a Roma da Caritas italiana e Fondazione Migrantes la XXVII edizione del Rapporto Immigrazione, con cifre e considerazioni sulla narrazione del fenomeno migratorio in Italia, «sempre più correlata agli eventi di natura politica che coinvolgono il Paese». -80% di sbarchi nel 2018. Gli immigrati cristiani sono il doppio degli islamici. Nel 2017 sono state 146 mila le acquisizioni di cittadinanza italiana.

«Ben venga la ricerca di accordi vincolanti a livello continentale, ma intanto le persone si soccorrono e si accolgono. È questo il dovere della politica, ma è anche il compito di un popolo che ha dimostrato tante volte la sua vocazione all’ ospitalità». È quanto si legge in una nota congiunta firmata da don Luigi Ciotti, presidente di Libera, mons. Giovanni Ricchiuti, presidente di Pax Christi, e da don Gianni De Robertis, direttore generale della Fondazione Migrantes, sulla situazione della Nave Diciotti con 177 persone a bordo, arrivata ieri sera al porto di Catania ma alla quale non è stato concesso di sbarcare. 

«Come credenti oggi dobbiamo intensificare l'attenzione al tema e alla realtà della mobilità umana ricordando che non è frutto di sensibilità emotiva o di mero orientamento culturale. Oggi più che mai va recuperata e intensificata la consapevolezza che ad aprici all'accoglienza è il Vangelo, la Parola di Dio. Non è questione di strategie, di piazzamenti politici, di sensibilità più o meno emotive». Lo ha affermato questa mattina mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, nel suo intervento alla presentazione del volume «Impronte e scie. 50 anni di Migrantes e Migranti» (Tau Editrice), opera scritta da Simone Varisco.