Gioco d'azzardo

Ultimi contenuti per il percorso 'Gioco d'azzardo'

La Toscana avrà una legge per combattere la dipendenza da gioco. La commissione Sanità, presieduta da Marco Remaschi (Pd) ha infatti licenziato con voto unanime una proposta di legge sulla ludopatia. Il testo è il frutto di un lungo lavoro che ha unificato ben quattro proposte di legge in materia presentate dai consiglieri dei gruppi Udc, FdI, Più Toscana e Pd. 

Conosciuta nel mondo scientifico anche come “pathological gambling”, la ludopatia è un fenomeno in crescita in tutto il mondo occidentale, e il nostro Paese non è da meno. Solo attraverso la collaborazione tra Enti e associazioni si possono trovare soluzioni concrete

Una follia. Folle chi pensa di “fare cassa” con il gioco d’azzardo, come pure chi si rovina davanti a una slot machine, o in una sala da poker, o davanti allo schermo del computer. Non usa mezzi termini p. Massimo Rastrelli, presidente della Consulta nazionale antiusura e della Fondazione antiusura “San Giuseppe Moscati” di Napoli, in riferimento alla possibile imminente apertura di mille nuove sale per il gioco d’azzardo, dopo il via libera della Commissione bilancio del Senato.

Circoli Arci e Acli uniti contro una piaga del nuovo millennio, una vera e propria malattia che rischia di dare il colpo di grazia a una società già vessata dalla crisi economica: i video poker e le slot machines. Dal numero 44 del 9 dicembre 2012.

Crollano i risparmi, calano le spese alimentari (secondo l’Istat nel 2010 il 65,35% delle famiglie ha comprato meno cibo e il 13,6% ha diminuito anche la qualità), ma cresce vertiginosamente quella per il gioco: dai 14,3 miliardi di euro del 2000, ai 24,8 del 2004, ai 47,5 del 2008, ai 79,9 miliardi del 2011. E per il 2012 si prevede una spesa di circa 130 miliardi.