Giovani

Ultimi contenuti per il percorso 'Giovani'

C'è chi ha lasciato dei fiori, chi ha scritto alcuni versi di Leopardi, da "A Silvia". I ragazzi si fermano in silenzio, qualcuno si fa il segno della croce. Il punto di piazza brunelleschi, a Firenze, in cui Niccolò Bizzarri è caduto dalla carrozzina per essere poi portato al pronto soccorso dove sarebbe morto, per arresto cardiaco, lunedì scorso, è diventato luogo di ritrovo per amici, conoscenti e compagni di università del giovane fiorentino. L'area è stata messa sotto sequestro dalla magistratura.

«La Diocesi vuole scommettere sui giovani anche in ambito missionario. Nella convinzione che dall’esperienza di vivere accanto ai poveri possano crescere l’amore per i fratelli, il fervore missionario e la testimonianza evangelica». Lo scrive l’arcivescovo Paolo Giulietti in una lettera inviata per le festività natalizie ai parroci, ai responsabili di gruppi e associazioni, ai genitori e agli insegnanti.

La Regione Toscana vara un pacchetto da 18 milioni per sostenere i giovani che danno vita a un'impresa agricola. La misura rientra nell'ambito del programma di sviluppo rurale 2014-2020 e prevede un premio di 30 mila euro (40 mila nelle zone montane) e l'accesso a contributi pari al 50% (60% nelle aree di montagna) degli investimenti sostenuti per l'ammodernamento di strutture, dotazioni aziendali e per la diversificazione produttiva. 

Alcuni ragazzi in trepidante attesa alle fermate del bus, altri in arrivo in motorino con qualche minuto di ritardo, altri ancora accompagnati in auto dai genitori, pronti a firmare le necessarie autorizzazioni richieste per l’esperienza del viaggio verso la movida fiorentina. L’autobus del sabato sera è partito da Panzano con tre diciassettenni e si è gradualmente riempito, un ragazzo dopo l’altro, occupando quasi tutti i posti disponibili.