Giustizia

Ultimi contenuti per il percorso 'Giustizia'

«Con la sua fuga mortificava il dolore delle famiglie delle vittime e il dolore di un intero popolo». Lo ha detto il guardasigilli Alfonso Bonafede al momento dell'arrivo in Italia di Cesare Battisti, l'ex terrorista dei Pac catturato sabato a Santa Cruz (Bolivia) e subito trasferito nel carcere di Oristano e non in quello di Rebibbia come era stato annunciato in un primo momento. Conte: «un grande risultato che dovevamo alle vittime».

L'Italia è il Paese Ocse con la più alta percezione di corruzione. Ma è proprio così? Una ricerca di Eurispes, presentata oggi a Roma, mette in evidenza la necessità di costruire indicatori validi ed efficaci per descrivere il fenomeno della corruzione nel nostro paese. Per Raffaele Cantone, la corruzione c'è e grave, ma è minore di quella percepita. La «sindrome del Botswana».

«Lo scorso lunedì 17 dicembre il Tribunale dello Stato della Città del Vaticano ha emesso una sentenza di condanna alla pena di anni due e mesi sei di reclusione per il reato di autoriciclaggio nei confronti di Angelo Proietti, cittadino italiano, titolare di un conto corrente presso lo Ior, disponendo altresì la confisca di oltre un milione di euro che era stato sequestrato dalle Autorità vaticane già nel 2014».

La vicenda di Monte San Savino, dove un gommista, esasperato dai continui furti, ha sparato e ucciso un pregiudicato di 29 anni che si era introdotto nel suo capannone, ha suscitato reazioni scomposte sia dalla politica che dalla società civile. Forse non è male ricordare che non c’è oggetto materiale al mondo che paghi il sangue d’una vita umana.

Il Tribunale di Massa ha prosciolto il vescovo di Massa Carrara-Pontremoli dichiarando «improcedibili» le accuse «per difetto di querela» nella vicenda giudiziaria che vede coinvolto l'ex sacerdote Gianluca Morini. In un comunicato, che pubblichiamo integralmente si sottolinea come «considerato l’enorme clamore prodotto dal coinvolgimento della sua persona nel processo, sarebbe stato preferibile che la legge consentisse al Vescovo di pretendere una sentenza» che attestasse la correttezza del suo operato.

Un nostro lettore mette a confronto due recenti sentenze della Cassazione: da un lato la condanna a 6 anni e 6 mesi dell'anziano (88 anni) che uccise a Prato la moglie gravemente malata di Alzheimer; dall'altra il proscioglimento dei Carabinieri che fermarono a Firenze Riccardo Magherini.

Medici senza frontiere (Msf) «condanna con forza la decisione delle autorità giudiziarie italiane di sequestrare la nave Aquarius per presunte irregolarità nello smaltimento dei rifiuti di bordo», ritenendola «una misura sproporzionata e strumentale, tesa a criminalizzare per l'ennesima volta l'azione medico-umanitaria in mare».