Giustizia

Ultimi contenuti per il percorso 'Giustizia'

Ora che il «mostro« è stato sbattuto in prima pagina qualche riflessione s'impone, anche sul fronte del garantismo. La frenesia di arrivare primi sulla notizia, con tutto e di più, non può far dimenticare che ci sono persone,  famiglie, bambini, travolti da una nuova tragedia e da un nuovo dolore. Immenso.

Papa Francesco ha ricevuto il Consiglio Superiore della Magistratura, l'organo di autogoverno dei giudici ed ha sottolineato l'aspetto etico che l'ufficio del magistrato incarna. La società italiana si aspetta molto dalla magistratura, specialmente nell'attuale contesto caratterizzato, tra l'altro, da un inaridimento del patrimonio valoriale e dall'evoluzione degli assetti democratici. Sia vostro impegno non deludere le legittime attese della gente. Sforzatevi di essere sempre più un esempio di integra moralità per l'intera società. Non mancano insegnamenti e modelli di grande valore ed ha citato gli esempi di Vittorio Bachelet e Rosario Livatino che hanno offerto una testimonianza esemplare dello stile proprio del fedele laico cristiano.

Il Consiglio regionale della Toscana approva a maggioranza una mozione per la riforma in Parlamento dei provvedimenti di riorganizzazione degli uffici giudiziari che hanno determinato la soppressione, anche in Toscana, di piccoli tribunali e sedi distaccate. Respinta, sempre a maggioranza la richiesta di referendum abrogativo, presentata da oltre un quinto dei consiglieri e per la quale era stata indetta la seduta d’urgenza che si è tenuta questa mattina. 

Se li leggi solo nella dimensione delle percezioni personali sono un soffio, un lampo: se sul piano della storia umana un passaggio breve. Se li misuri nella vita delle persone, magari vedendo quanto cresce, o cambia, un essere umano in un arco di tempo del genere, o quanto dolore possa esserci nella vita di alcuni nel frattempo, venti anni sono uno spazio che può apparire tanto protratto da esaurire le risorse per viverlo.

Uffici giudiziari più organizzati ed efficienti, più tempestivi e rispondenti ai bisogni dei cittadini. E' questo l'obiettivo del progetto «Best practices presso gli uffici giudiziari italiani», finanziato dalla Regione Toscana con circa 600 mila euro di risorse del Fondo sociale europeo, nell'ambito di un protocollo d'intesa fra Regione Toscana e Ministero della giustizia e di un più vasto programma interregionale, che punta a migliorare la funzionalità degli uffici del Tribunale di Firenze, delle procure di Livorno e Lucca.