Immigrati

Ultimi contenuti per il percorso 'Immigrati'

Lunedì 8 luglio Papa Francesco arriverà poco dopo le ore 9, raggiungerà quindi Cala Pisana da dove s'imbarcherà per raggiungere via mare il Porto dell'isola. Al largo, lancerà in mare una corona di fiori in ricordo di quanti hanno perso la propria vita in mare. Alle 10 è prevista la Messa nel campo sportivo «Arena». Per monsignor Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, «la scelta di Lampedusa, come primo viaggio, è un messaggio forte». Il parroco, don Stefano Nastasi: «È un sogno che diventa realtà»

In onda il venerdì alle 23,15 su Raitre una serie di racconti con donne immigrate in Italia che hanno accettato la proposta del conduttore Davide De Michelis di accompagnarlo nei Paesi di origine.

Dall'Italia «non solo si emigra ancora, ma si registra un aumento nelle partenze che impone nuovi interrogativi e nuovi impegni». Lo sostiene oggi la Fondazione Migrantes in una nota che anticipa alcuni dati del Rapporto «Italiani nel Mondo», che sarà pubblicato nel prossimo autunno.

Se gli sbarchi “continuano ad essere gestiti in maniera emergenziale siamo costretti ad assistere ancora ad eventi del genere. Dovremmo invece prendere atto che gli sbarchi sul nostro territorio sono fisiologici” ed “impostare sistemi di accoglienza più rispondenti alle effettive esigenze, per evitare nuove tragedie”. Lo ha detto oggi al Sir Valerio Landri, direttore della Caritas diocesana di Agrigento, commentando le ennesime vittime del mare, sette migranti morti mentre tentavano di aggrapparsi ad una gabbia per l’allevamento di tonni nel Canale di Sicilia.

La "tratta delle persone" è un'attività ignobile, una vergogna per le nostre società che si dicono civilizzate! Sfruttatori e clienti a tutti i livelli dovrebbero fare un serio esame di coscienza davanti a se stessi e davanti a Dio. Lo ha ribadito Papa Francesco nel discorso ai partecipanti alla Plenaria del Pontificio Consiglio per la Pastorale dei Migranti e degli itineranti. La Chiesa -- ha aggiunto il Papa -- rinnova il suo forte appello affinché siano sempre tutelate la dignità e la centralità di ogni persona, nel rispetto dei diritti fondamentali. La comunità internazionale ed i singoli stati sono chiamati a rispondere a questa emergenza umanitaria.

«La ‘tratta delle persone' è un'attività ignobile, una vergogna per le nostre società che si dicono civilizzate! Sfruttatori e clienti a tutti i livelli dovrebbero fare un serio esame di coscienza davanti a se stessi e davanti a Dio!». Lo ha detto Papa Francesco ricevendo in udienza i partecipanti all'Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti (Pcpmi).

«Circa un miliardo di esseri umani, cioè un settimo della popolazione globale, è costretto a migrare». Lo ha detto oggi il sottosegretario del Pontificio Consiglio per i migranti e gli itineranti, padre Gabriele Bentoglio, intervenendo alla prima giornata dei lavori della XX Assemblea del dicastero sul tema «La sollecitudine pastorale della Chiesa nel contesto delle migrazioni forzate» (fino al 24 maggio).

Sono 110mila gli studenti internazionali in Italia, di cui 79.731 che studiano nelle università italiane (tra cui 51.947 non comunitari) e circa 20 mila negli atenei pontifici (soprattutto sacerdoti, seminaristi e suore). Gli altri sono studenti nordamericani ed europei. In Europa sono un totale di 1,7 milioni, di cui 550 mila nella sola Gran Bretagna e 250 mila rispettivamente in Germania e Francia.