Immigrati

Ultimi contenuti per il percorso 'Immigrati'

La tratta di persone in Italia: «Una realtà consolidata e strutturale dei sistemi di sfruttamento sessuale, lavorativo e a fini di accattonaggio e, in misura minore, in attività illegali» che coinvolge soprattutto giovani donne tra i 18 e i 25 anni (più del 50%) sfruttate nel mercato della prostituzione. È quanto emerge da «Punto e a capo sulla tratta. 1° Rapporto sulla tratta e il grave sfruttamento», presentato oggi, Giornata europea contro la tratta di persone, a Roma e curato da Caritas Italiana e dal Coordinamento nazionale delle comunità di accoglienza (Cnca), con il Gruppo Abele e l'Associazione On the Road.

Davanti al dramma che si sta consumando in queste settimane nel Mediterraneo e sulle nostre coste è difficile trovare parole che non suonino false. Scrivere o leggere un articolo è troppo facile, troppo lontano dalla realtà effettiva di cui ci si vorrebbe fare interpreti.

«Saranno impiegati anche dei droni». La frase del ministro della Difesa, Mario Mauro, avrebbe un sapore sinistro se non fosse riferita all’operazione «Mare Nostrum» la missione «militare e umanitaria» che - sono sempre parole di Mauro - «prevede il rafforzamento del dispositivo di sorveglianza e soccorso in alto mare per incrementare il livello sicurezza delle vite umane».

«Solo con un sistema di sorveglianza paneuropeo noi potremo impedire che il Mediterraneo diventi un cimitero di rifugiati»: Jan Mulder, eurodeputato dei Paesi Bassi, si dice soddisfatto per il voto (479 voti a favore, 101 contro, 20 astensioni) con il quale il Parlamento europeo ha approvato oggi, in chiusura di sessione plenaria, il sistema Eurosur per il controllo delle frontiere. 

Uno sguardo si abbassa, evidentemente imbarazzato, lungo i viali di un cimitero fra le montagne del Veneto. Un ginocchio si piega, e una mano si allunga verso una piccola bara bianca, sull’isola più meridionale della Sicilia. Ai due estremi geografici dell’Italia, quasi in contemporanea, il 9 ottobre 2013, dai vertici dello Stato arrivano parole di scusa.