Infrastrutture

Ultimi contenuti per il percorso 'Infrastrutture'

Un hub logistico in grado di movimentare oltre 230 mila veicoli all'anno e di generare una ricaduta economica per tutto il territorio di più di 100 milioni. Il futuro del porto di Piombino passa dal protocollo firmato oggi a palazzo Strozzi Sacrati dal presidente della Toscana, Enrico Rossi, il sindaco, Massimo Giuliani, e l'amministratore di Manta Logistics, società del gruppo Onorato, Massimo Ringoli.

Anas ha completato la progettazione esecutiva per ripristinare la E45 nel tratto di Pieve Santo Stefano (Arezzo), compreso dunque il viadotto Puleto, attualmente chiuso al traffico pesante. Lo riferisce una nota della Giunta regionale della Toscana, che dà conto di una lettera del ministero dei Trasporti arrivata nelle scorse ore in assessorato.

(Bruxelles) «Se il progetto Tav non venisse attuato… le risorse stanziate andrebbero perdute»: è la risposta fornita dalla commissaria Ue Violeta Bulc a una interrogazione delle eurodeputate Bresso, De Monte e Toia, che chiedeva le valutazioni della Commissione europea sull'analisi «costi e benefici» presentata dal Governo italiano. 

Accenni di «indecisionismo» si erano visti a Taranto, a proposito dell'Ilva, che non è stata chiusa come promesso in campagna elettorale. Ne è nato un mal di pancia in casa 5Stelle e un altro si è aggiunto con la prosecuzione dei lavori del Gasdotto Tap fortemente osteggiato dal Movimento in Puglia. Sulla Tav il rischio di distacco da parte dell'elettorato storico è ancora maggiore e pur di evitarlo il Movimento 5Stelle ha accentuato le distanze dal mondo dell'economia...

Sulla Tav Lione-Torino ancora nessun accordo all'interno del governo. Oggi pomeriggio conferenza stampa a Palazzo Chigi delvicepremier, Luigi Di Maio, che attacca l'altro vicepremier, Matteo Salvini: «Mi ha lasciato interdetto il fatto che la Lega abbia messo addirittura in discussione il Governo legandolo al tema Tav Torino-Lione».

«Il Ministero del Lavoro si è impegnato a garantire contributi per 8 milioni ai lavoratori ed alle imprese. Nulla ha invece potuto decidere per le tante imprese in difficoltà. È un rimpallo di responsabilità tra Ministeri che ci ha amareggiati». Così i sindaci dopo l'atteso incontro presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, convocato per oggi per discutere delle difficoltà alle imprese ed alle famiglie dalla chiusura dell'E45, che è stato «solo in parte positivo, a causa dell'assenza del ministro Di Maio».