Aeroporti

Ultimi contenuti per il percorso 'Aeroporti'

Il parcheggio scambiatore in viale 11 Agosto, nell'area del check point dei bus turistici, «sarà pronto per l'avvio della linea 2» del tram. È il Comune di Firenze a definire la tabella di marcia di un'opera che inizialmente potrà contare su 250 posti, che saliranno a 1.400 una volta realizzata da FiPark una struttura multipiano.

Con la nuova pista dell'aeroporto di Peretola l'impatto del rumore medio si azzera su tutta l'area metropolitana. Lo ha ribadito oggi il sindaco di Firenze, Dario Nardella che, con il deputato Gabriele Toccafondi, ha effettuato un test sul rumore dal giardino di Quaracchi, dove oggi si registrano 65 decibel un centinaio di volte al giorno.

Nel corso di una conferenza stampa il capogruppo in Consiglio regionale del Movimento 5 Stelle, Giacomo Giannarelli conferma quanto anticipato dal ministro Danilo Toninelli: il piano nazionale degli aeroporti va rifatto e l'ampliamento (eventuale) dello scalo fiorentino può attendere se non addirittura saltare. E invece per i cinque stelle va potenziato lo scalo pisano.

Ancora un rinvio (al 29 gennaio) per la conferenza dei servizi che ieri avrebbe dovuto dare il via libera alla nuova pista dell'aeroporto di Peretola. Ma il presidente della Regione, Enrico Rossi è ottimista: le due questioni rimaste in sospeso sono risolvibili in tempi brevi. Negativo il commento del Sindaco di Sesto Fiorentino (contrario al progetto), che se la prende con il ministro Toninelli.

Il Comune di Firenze ha svelato oggi il progetto della nuova Mercafir, il mercato agroalimentare più grande di Firenze. Occuperà 16 ettari a Castello per un investimento di 70 milioni e sarà pronta nel 2021 a prescindere da realizzazione nuovo stadio e nuova pista dell'aeroporto, anche se rimane incognita su acquisto terreni.

Il Consiglio regionale toscano approva a maggioranza la risoluzione sul masterplan dell'aeroporto di Firenze, dando così il via libera alla variazione automatica del Pit. Mentre i consiglieri di Fratelli d'Italia, Forza Italia e Lega, pur su posizioni diverse, abbandonano l'aula, quelli del M5S votano contro, assieme alla capogruppo di Mdp.