Trasporti

Ultimi contenuti per il percorso 'Trasporti'

Dalle questioni «relative alla sicurezza sul lavoro alla gestione degli appalti, dalla sostenibilità ambientale agli aspetti normativi e all'interazione con il territorio». Sono le «questioni» più urgenti affidati dal Papa ai dirigenti e dipendenti del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, ricevuti in udienza nella Sala Clementina. 

«Riprendere prontamente il positivo lavoro portato avanti con il ministro Delrio, al fine di dare attuazione ad opere fondamentali per la mobilità e per il sostegno allo sviluppo del nostro territorio». È l'auspicio espresso dall'assessore alle Infrastrutture della Toscana, Vincenzo Ceccarelli, in una lettera inviata oggi a Paola De Micheli, neo ministro dei Trasporti del governo Conte. 

Sulla nuova pista «non siamo nella condizione di appoggiare o favorire il ricorso al Consiglio di Stato e rimaniamo della stessa idea: se necessarie e se non impattano sull'ambiente, siamo favorevoli alla realizzazione delle opere. In questo caso, invece, parliamo di opere evidentemente inutili e impattanti». Per questo, sottolinea Roberto De Blasi, capogruppo dei 5 Stelle a Palazzo Vecchio, «la nostra posizione non cambia». 

Guardando Firenze e la Toscana «per noi la priorità è lo sblocco delle opere pubbliche che da troppo tempo attendiamo e fra queste penso alla nuova pista dell'aeroporto Vespucci. Siamo oramai a un centimetro dall'obiettivo e ulteriori ritardi o incertezze sarebbero inaccettabili». Così Alessandro Sorani, presidente Confartigianato Firenze, saluta il nuovo governo Conte.