Trasporti

Ultimi contenuti per il percorso 'Trasporti'

Firenze si è alzata con una novità lungamente attesa: la linea 3 della tramvia, finalmente in servizio. La tratta è un prolungamento della linea che parte da villa Costanza e arriva fino alla stazione di Santa Maria Novella, e che da stamani alle 5.38 prosegue la propria corsa fino all'ospedale di Careggi. Anche il sindaco Dario Nardella ha viaggiato sul primo convoglio. E a chi gli chiede se sia valsa la pena fare questa «levataccia», replica: «Sì, ne farei centomila.

«Non è che se ne fallisce uno è fallito tutto. Non siamo affondati e non abbiamo perso scommesse: la tramvia non si ferma, la linea 2 verrà completata. Ce la faremo». Lo assicura Fabrizio Bartaloni, presidente del consorzio Tram spa, la concessionaria dell'opera, a margine della conferenza stampa convocata a Palazzo Vecchio per illustrare i dettagli dell'inaugurazione della linea 3, fissata per lunedì prossimo.

Oggi la protesta delle cinque ditte subappaltatrici che hanno deciso di interrompere i lavori sulla Linea 2 della tramvia fiorentina per non essere stati pagati negli ultimi mesi. Il Sindaco Dario Nardella richiama tutti alla buona volontà e sbotta: «Su questa opera, insieme agli operai e alle aziende, stiamo facendo un miracolo contro tutto e contro tutti». La Linea 3 parte lunedì 16.

Domani doveva essere il giorno dell'inaugurazione della Linea 3 della tramvia fiorentina, ovvero la prosecuzione della T1 dalla Stazione a Careggi, ma ancora non è arrivato il via libera dalla Commissione ministeriale. Nel frattempo si smontano tutti i cantieri. Altro discorso, invece, per la Linea 2, i cui lavori sono al momento fortemente rallentati.

Saranno 45, sulle 94 complessive, le linee interessate alle modifiche del riordino del trasporto pubblico di Firenze. In pratica il nuovo assetto urbano e, in parte, extraurbano, necessario con l'ingresso sulla scena delle due nuove corse del tram. Un piano messo a punto e approvato da Comune e Città metropolitana di Firenze, ma anche dalla Regione Toscana, dall'operatore unico del trasporto pubblico in Toscana, One Scarl (con Ataf).