Trasporti

Ultimi contenuti per il percorso 'Trasporti'

220 milioni di euro dal governo per modernizzare una delle tratte ferroviarie più importanti della Toscana, la Firenze-Pistoia-Lucca. Dopo la notizia che la bozza dell'accordo di programma Stato-Ferrovie prevede questo investimento sulla tratta Pistoia-Lucca, il presidente della Regione Enrico Rossi ha scritto una lettera ai sindaci dei Comuni che si trovano lungo la tratta per esprimere soddisfazione e per ringraziare per il contributo di tutti al raggiungimento del risultato. Annunciando, allo stesso tempo, la necessità di reperire altri 200 milioni per il completamento dell'opera.

La tranvia fiorentina guadagna oltre tre anni e il rischio che i contributi dell'Unione Europea tornino indietro è scongiurato. La buona notizia era arrivata nei mesi scorsi: notizia attesa e sperata, che consentirà di ultimare un'opera strategica per il trasporto nel capoluogo e dai comuni più vicini con l'idea poi di estendere la tranvia anche a Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino. 

Conferma di tutti gli impegni assunti dalla Regione e condivisi dai sindacati firmatari dell'accordo del 12 settembre scorso, in cui venne definito il percorso che dovrà condurre all'individuazione del nuovo gestore unico del servizio di Tpl su gomma. Questo, in sintesi, quanto emerso dall'incontro che si è svolto questa mattina tra l'assessore regionale a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, e i rappresentanti regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal e Ugl Fna.

Infrastrutture Toscana, dal Cipe il via libera alla Tangenziale di Lucca, rotatorie di Migliarino e sovrappasso ferroviario di Pian delle Cortine in provincia di Siena. Sottosegretario D’Angelis: «Confermati i primi impegni per opere importanti che attendono da tempo di essere realizzate»

«Il Presidente della Regione Rossi ha annunciato che anche per il trasporto su ferro si andrà ad una gara per l’affidamento del servizio, ma da Trenitalia non ci sono reazioni nonostante i dati su soppressioni e puntualità anche nel 2013 lascino a desiderare: senza un cambio di passo si rischia di deragliare». E’ la denuncia di Stefano Boni, segretario generale della Fit-Cisl Toscana

Da domenica 15 dicembre entra in vigore il nuovo orario ferroviario: lunedì 16, dunque, diventeranno operative le novità per il servizio ferroviario regionale annunciate nei mesi scorsi. Le principali variazioni previste dal nuovo orario riguarderanno la linea Firenze-Lucca-Viareggio, la Firenze-Pisa aeroporto, la Prato-Firenze-Arezzo e le linee diesel, sulle quali transiteranno sei nuovi treni Minuetto.