Internet

Ultimi contenuti per il percorso 'Internet'

Per la trasmissione radiofonica «Federalismo solidale», condotta da Paola Severini, va in onda oggi una puntata su «Bullismo, anonimato, territori», che prende spunto dai recenti fatti di cronaca che hanno riguardato gli adolescenti e i social network. Tra gli ospiti, Francesco Zanotti, presidente della Federazione italiana settimanali cattolici.

Il politologo toscano Roberto Cartocci analizza i cambiamenti intervenuti nella comunicazione politica (streaming, post, tweet, false conversazioni telefoniche, intercettazioni) e denuncia i limiti della politica-spettacolo «fatta solo di slogan che trovano facile sponda nei media». I limiti di una trasparenza male intesa. Le sirene dei populismi. I segnali di una democrazia «di bassa qualità».

"Questo è il primo messaggio di Papa Francesco per la Giornata delle comunicazioni sociali. Sono contenuti i grandi temi cari a Papa Francesco. Vanno ritmati e meditati in una dimensione comunicativa e alla luce di un testo evangelico, la parabola del Buon Samaritano". Lo dice il presidente del Pontificio Consiglio delle comunicazione sociali, monsignor Claudio Maria Celli. Tra i punti cardine del messaggio, il presule afferma che "la comunicazione deve farsi prossimità, vicina all'uomo e alla donna di oggi, alle volte soli e con grandi difficoltà. È un uomo ferito. Il Papa ci chiede che la comunicazione sia attenta, vicina, prossima al cammino dell'uomo di oggi". La seconda tematica molto forte è "l'incontro e anche l'incontro con Gesù Cristo".

Nel suo primo messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni che la Chiesa celebrerà il 1° giugno, Papa Francesco mette il suo timbro, attraverso una rilettura del ruolo dei media e delle loro logiche interne al servizio della «cultura dell’incontro», che a lui sta sommamente a cuore. Internet? E’ un dono di Dio che consente alla testimonianza cristiana di raggiungere le periferie esistenziali.

Nel 2013 il 62,8% delle famiglie italiane ha un accesso ad Internet da casa, mentre il 59,3% ha un personal computer (nel 2012 erano rispettivamente 55,5% e 60,7%); in particolare sono più tecnologiche le famiglie dove c'è un minorenne: l'87,8% di loro ha un pc e l'85,7% ha accesso ad Internet da casa.

Il Gruppo DADA ha ospitato oggi la seconda edizione di «A-Day - Advertising Day: Display the future». Organizzato da Simply Adv e SPE del Gruppo Monrif, con il patrocinio di Fondazione Sistema Toscana, l’evento è stato un’occasione di formazione gratuita e dialogo non solo per chi opera nel settore della comunicazione, ma anche per piccole e medie imprese italiane per confrontarsi con editori, agenzie e centri media sui trend di mercato e sui nuovi strumenti di comunicazione.

È Pisa la capitale italiana di internet. Lo conferma il successo di pubblico e gradimento di Internet Festival, la manifestazione internazionale che dal 10 al 13 ottobre ha letteralmente invaso la città, proiettandola in un futuro tecnologico a portata di clic. 

L'idea di fondo è quella di aiutare il «pubblico» a comunicare in tempo reale, in modo efficace e raggiungendo una vasta platea. Un obiettivo a cui puntano un numero sempre maggiore di amministrazioni ed aziende pubbliche perché nel mondo 2.0 non basta più informare ma serve un vero e proprio dialogo con i cittadini e gli utenti attraverso i social network. 

È stato presentato oggi, martedì 17 settembre a Milano, l’Internet Festival,  l’evento che coinvolgerà l’intera città di Pisa da giovedì 10 a domenica 13 ottobre. Cambiamento, innovazione e ricerca sono le parole chiave che attraverseranno il festiva. Un flusso continuo di idee per capire come  l’innovazione tecnologica possa generare nuove opportunità in ambito economico, sociale e culturale.