Isis

Ultimi contenuti per il percorso 'Isis'

Anche nell'Iraq devastato dalla guerra si apriranno le porte sante del Giubileo della Misericordia. A varcarle una comunità cristiana composta in gran parte da sfollati. A Baghdad come ad Erbil. Nel capoluogo del Kurdistan iracheno sono riparati oltre 120mila cristiani in fuga dai terroristi dello Stato Islamico. Per loro una porta santa a forma di tenda e tante iniziative di solidarietà. Con un pensiero rivolto «ai  nostri fratelli musulmani».

L'abbattimento del jet da combattimento russo Sukhoi Su-24 da parte di un F-16 turco, ha fatto emergere, ma non ce n'era bisogno, la politica ambigua di Russia e Turchia nella crisi siriana. Entrambi i Paesi vogliono imporsi come interlocutore principale nel quadro del riassetto nella regione. E lo fanno a colpi di missili. Il nemico non sembra essere più lo Stato islamico che potrebbe paradossalmente giovarsi di questa divisione.

Era il primo venerdì dopo i tragici fatti di Parigi. E l'imam di Firenze, Izzedin Elzir, ha dedicato l'intero sermone (testo integrale) per ricordare come chi uccide innocenti non è un vero credente, perché la vita è sacra. E ai musulmani fiorentini ha chiesto il rispetto di «valori e principi condivisi» che sono alla base della convivenza pacifica. Come presidente dell'Ucoii il sermone è stato anche inviato «come traccia» di predicazione anche agli altri imam italiani.

Discorso storico a Versailles. «Contro i crimini dei jihadisti dobbiamo essere spietati». I morti di Parigi – afferma – vanno «vendicati». Chiede poteri speciali, mentre sollecita il Paese a reagire. Poi richiama l’Ue: «Aiuto e assistenza». Dal G20 solidarietà e qualche reticenza.

La testimonianza di Giorgio Buccellati, archeologo e professore emerito di Storia e Archeologia del Vicino Oriente Antico alla Ucla (Los Angeles) ricorda il «collega e amico» Kahled Asaad, direttore del sito archeologico di Palmira, torturato e decapitato nei giorni scorsi dai terroristi. Il monito: lo Stato islamico vincerà se ci difenderemo solo militarmente.