Lavoro

Ultimi contenuti per il percorso 'Lavoro'

«In trent'anni di attività sindacale non ho mai visto un atteggiamento così arrogante da parte di un'azienda. Il tutto davanti ai lavoratori, i sindacati, gli enti locali e lo Stato, rappresentato a quel tavolo dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio». Così il segretario generale della Cisl Toscana, Riccardo Cerza, al termine dell'incontro oggi pomeriggio al Mise sulla vicenda Bekaert.

La Toscana vara l'agenzia regionale per il lavoro, Arti. È già attiva dal 28 giugno, venti giorni dopo l'approvazione della legge da parte del Consiglio regionale, che ha recepito la nuova disciplina nazionale. L'ente dipende dalla Regione ed  è organizzato con una struttura centrale, regionale, e 53 sedi periferiche. Non  è stato ancora nominato il direttore.

«Sulla delicatissima vicenda Bekaert c’è la massima attenzione a livello regionale, nazionale ed europeo». Così, in una nota congiunta, il ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, e il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, in merito alla multinazionale belga che ha deciso di chiudere improvvisamente lo stabilimento di Figline e Incisa Valdarno (Firenze) per delocalizzare in Romania. 

Stamani era in programma al Ministero dello sviluppo economico un tavolo sulla crisi della Bekaert. la multinazionale che ha improvvisamente deciso di chiudere lo stabilimento di Figline Valdarno, licenziando i 318 dipendenti. Presenti i rappresentanti sindacali e le istituzioni toscane, al tavolo mancava l'azienda che aveva annunciato al Mise una totale chiusura alle trattative. Duro il commento di sindacati e di Rossi.