Lavoro

Ultimi contenuti per il percorso 'Lavoro'

Nel nostro Paese sono oltre 5,3 milioni le partita IVA, una quota considerevole che rappresenta più del 23% degli occupati in Italia. In questo momento però molti liberi professionisti non se la stanno passando bene, con la caduta del reddito medio sceso di circa 7 mila euro in 10 anni secondo le rilevazioni di Confcommercio.

Un nuovo stabilimento in Toscana? «Una scelta di cuore». L’investimento in un’azienda americana? «Un sogno che si realizza dopo trenta anni». A sentirli parlare sembra che le emozioni guidino le scelte di Lucia e Alberto Giovanni Aleotti anche se sono azionisti e membri del Board di Menarini. Ma fin da subito rivendicano il fatto che la loro azienda farmaceutica è fatta «di uomini e di donne». E il concetto non è in contrasto con l’idea di industria. 

Nell’ambito dei finanziamenti definiti dai Decreti Legge Cura Italia e Liquidità (entrambi convertiti in legge), le BCC del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea che operano in Toscana, alla data del 12 giugno scorso, hanno erogato a favore dei propri clienti (in prevalenza PMI del territorio regionale) 108 milioni di euro, corrispondenti al 62% delle richieste pervenute.

“Allarme per 800mila occupati nelle costruzioni che fanno segnare un crollo verticale di quasi il 68% su base annua dell’indice della produzione che apre un nuovo fronte per l’economia italiana nella fase 3 dell’emergenza coronavirus”. È quanto emerge da un’analisi dell’Unione europea delle cooperative (Uecoop) in riferimento ai dati diffusi oggi dall’Istat che, ad aprile 2020 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, per il mattone registrano il peggior risultato di sempre

Anche l'Italia non è esente dal fenomeno del lavoro minorile, anche se non esistono monitoraggi ufficiali e le ultime stime Cgil/Save the children risalgono al 2013. L’Ispettorato nazionale del lavoro ha riscontrato 502 illeciti nel 2019, di cui 243 hanno riguardato la “tutela del lavoro dei fanciulli e degli adolescenti”.

Un appello alle istituzioni “affinché pongano in essere ogni sforzo per proteggere i minori, colmando le lacune economiche e sociali che stanno alla base della dinamica distorta nella quale essi sono purtroppo coinvolti”. A rivolgerlo è stato il Papa, prima dei saluti ai fedeli di lingua italiana collegati in streaming per l’udienza generale. 

“La quasi totalità dei lavoratori delle ditte che lavorano negli appalti ferroviari, 700 in Toscana, sono a casa da tre mesi, ma non hanno ancora ricevuto un euro di cassa integrazione, per i ritardi dell’Inps nell’erogazione e per l’impossibilità delle aziende (con l’unica eccezione positiva della Elior, che lo ha fatto) ad anticipare le somme. Una situazione esplosiva, che può portare al blocco dei treni su scala nazionale e regionale.” La denuncia arriva dal segretario generale della Fit-Cisl Toscana, Stefano Boni.