Incidenti sul lavoro

Ultimi contenuti per il percorso 'Incidenti sul lavoro'

Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Inail entro lo scorso mese di febbraio sono state 82.634, in diminuzione di circa 14mila casi (-14,4%) rispetto alle 96.549 del primo bimestre del 2020. È quanto emerge dagli open data Inail su “Infortuni e malattie professionali” relativi a febbraio 2021.

Mancano pochi giorni al 1° marzo, data della prima udienza a Cremona nel procedimento giudiziario che dovrà stabilire le responsabilità per la morte sul lavoro di Alessandro Rosi. Al centro c’è Paola, la moglie, che aspetta con ansia la scadenza come punto di svolta di questa storia che il 9 agosto 2019  ha cambiato per sempre la sua vita e quella di suo figlio Giulio. “E’ una udienza preliminare da cui non mi aspetto grandi sorprese. Una giornata in cui chi è indagato potrebbe chiedere un patteggiamento o un rito abbreviato. Ma vedremo cosa succederà” dice Paola.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo all'iniziativa promossa da Istat, Comitato italiano paralimpico e Inail, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, ha chiesto di mettere le persone con disabilità in grado di offrire il loro prezioso contributo e ha ammonito: «un paese con morti su lavoro e disabili da lavoro non ha raggiunto un livello di civiltà adeguato».

«La sicurezza di chi lavora è una priorità sociale ed è uno dei fattori più rilevanti per la qualità della nostra convivenza. Non possiamo accettare passivamente le tragedie che continuiamo ad avere di fronte. Le istituzioni e la comunità nel suo insieme devono saper reagire con determinazione e responsabilità». È il monito lanciato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro che si è celebrata ieri.