Cisl

Ultimi contenuti per il percorso 'Cisl'

A Firenze il 30 giugno un convegno su co-programmazione e co-progettazione. Lo promuove la Federazione regionale delle Misericordie della Toscana in collaborazione con la Fondazione Filippo Turati Onlus, con il contributo del Consiglio regionale: il titolo è «Co-programmare il futuro degli ETS. Co-progettare gli ETS del futuro».

“Non siamo per niente soddisfatti dell’ultimo incontro sul riordino del 118. Se non ci saranno risposte adeguate in tempi brevi non potremo che proclamare lo stato di agitazione di tutto il personale del 118.” A dirlo è il responsabile della Fp-Cisl Toscana, Mauro Giuliattini, dopo l’incontro che Cisl-Fp, Cgil-Fp e Uil-Fpl hanno avuto con il direttore generale Welfare e coesione sociale Federico Gelli

Ciro Recce è stato confermato segretario generale della Cisl Toscana; l’elezione è avvenuta al termine del XIII° Congresso regionale, svoltosi ieri e oggi a Vaglia (Firenze) ed a cui oggi è intervenuto anche il segretario generale nazionale Cisl, Luigi Sbarra.

Tanti i temi affrontati: la guerra e il sostegno all’Ucraina, i costi di energia e materie prime che spingono l’inflazione e accrescono le disuguaglianze, il mercato del lavoro che cambia, la precarietà, la sicurezza da tutelare, il Pnrr e la sanità che cambia, le infrastrutture che mancano e un grande progetto per accogliere i giovani (oggi sotto al 15%) in un sindacato che ha il 60% di attivi

“Esserci per cambiare”. E’ lo slogan del XIII° Congresso regionale della Cisl Toscana, in programma Giovedì 24 e Venerdì 25 Marzo a Firenze (Demidoff Country Resort, Vaglia) ed a cui, venerdì, prenderà parte anche il segretario generale nazionale Cisl, Luigi Sbarra.

“Ci prendiamo un impegno, di fronte a tutta la comunità del lavoro: essere presenti, con il bagaglio dell’esperienza passata e con la capacità di renderlo aderente ai nuovi bisogni, alle nuove paure e alle nuove sollecitazioni che emergono dal mondo che stiamo vivendo.” Lo ha detto il segretario generale della Cisl Firenze-Prato, Fabio Franchi, nella sua relazione che ha aperto stamani il Congresso dell’unione sindacale territoriale delle due province, in corso oggi e domani a Spazio Reale, nel comune di Campi Bisenzio. 

“Fare in modo che chiunque beneficia di un sostegno al reddito, dalla Naspi al Reddito di cittadinanza, debba anche, obbligatoriamente, essere formato per poter rientrare nel mondo del lavoro.” E’ la proposta che il segretario generale della Cisl Toscana, Ciro Recce, ha lanciato nel suo intervento stamani in palazzo Strozzi Sacrati, in occasione della firma del ‘patto per il lavoro’ a cui ha preso parte il ministro Andrea Orlando.