Maltempo

Ultimi contenuti per il percorso 'Maltempo'

Violenti nubifragi e grandine si sono abbattuti a macchia di leopardo facendo salire il conto dei danni nelle campagne sotto la morsa del caldo torrido. È quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti dopo l’ultima ondata di maltempo che ha colpito – tra l’altro con tromba d’aria, bomba d’acqua e grandine – la provincia di Cuneo, con campi di mais completamente piegati a terra, frutteti sradicati dal vento e stalle e capannoni agricoli scoperchiati.

La perturbazione nord atlantica che da ieri transita sulla penisola arriverà oggi in Toscana dove in serata si rafforzeranno i fenomeni già previsti per la giornata di oggi, in particolare nelle zone centro meridionali della regione, con rovesci e temporali sparsi, anche di forte intensità e abbassamento delle temperature.

«Dalle approfondite verifiche sui danni provocati dal gelo siberiano di fine febbraio è emersa una situazione estremamente grave e decisamente peggiore rispetto a quella prospettata dopo le prime stime di inizio marzo». È il bilancio di Unaprol, la più rappresentativa associazione di produttori olivicoli italiani, che ha monitorato la situazione andata progressivamente in peggioramento.