Mass media

Ultimi contenuti per il percorso 'Mass media'

“Se non investiamo seriamente sulla comunicazione, rischiamo l’irrilevanza e la marginalità”. Lo ha detto monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, aprendo questo pomeriggio a Roma il Convegno su “Nuovi media e nuovo umanesimo”, organizzato da Anicec e promosso dall‘Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali e dall‘Università Cattolica del Sacro Cuore in occasione dei dieci anni del Direttorio Cei sulle comunicazioni sociali.

«Abbiamo convocato questa conferenza stampa perché ormai i giorni sono agli sgoccioli e gli editori si vedranno accreditare gli importi dei contributi relativi al 2013 ridotti a una vera miseria»: lo ha detto al Sir il presidente nazionale della Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), Francesco Zanotti, in apertura dell'incontro odierno al Senato.

Le pratiche comunicative virali «sono particolarmente significative per comprendere il corpo sociale», fenomeno che ha visto un'«amplificazione» e una «significativa trasformazione» con l'avvento dei media digitali. Lo ha detto monsignor Dario Edoardo Viganò, direttore del Centro televisivo vaticano (Ctv) e docente alla Luiss di Roma, inaugurando oggi a Firenze l'anno accademico della Facoltà teologica dell'Italia centrale.

Ma che brutta la foto del ministro Marianna Madia apparsa sul settimanale «Chi»! Brutta e non ci sono altre parole per definirla. Brutta per le donne. Perché quella foto e il titolo che l'accompagna - «Ci sa fare col gelato» - non possono che essere entrambe opera di uomini.

«Il mondo editoriale cooperativo e non profit potrebbe chiudere i battenti entro pochi giorni». È la denuncia che si legge nel comunicato unitario di Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), Fnsi (Federazione nazionale stampa italiana), Alleanza delle cooperative italiane settore Comunicazione, Mediacoop, Federazione italiana liberi editori, Articolo 21.info e Cgil Slc.

Nuovi immatricolati in aumento, sopratutto tra gli iscritti per le licenze in teologia biblica e teologia dogmatica; abbassamento dell’età media, aumento dei religiosi e dei seminaristi. Sono i numeri della Facoltà teologica per l’Italia centrale, che venerdì 14 novembre tiene il suo «Dies academicus» nell’aula magna del Seminario arcivescovile, in Lungarno Soderini 19.