Mass media

Ultimi contenuti per il percorso 'Mass media'

«Ho appreso con tristezza la notizia della morte di Simone Camilli, impegnato per L'Associated Press Television News a descrivere il conflitto in corso a Gaza. Ai suoi cari e ai suoi colleghi di lavoro esprimo i miei sentimenti di vicinanza e partecipazione al dolore». Inizia così il messaggio di cordoglio del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per la morte del fotoreporter Simone Camilli.

In Italia è in dirittura d'arrivo alla VII Commissione della Camera dei Deputati, nel disinteresse quasi generalizzato, una proposta di legge che prevede l'abolizione del finanziamento pubblico all'editoria. Sicuri che sia un bene per la vita democratica? Da tempo la Fisc si batte contro gli sprechi e invoca rigore nella distribuzione delle risorse pubbliche, ma...

«La Rai serva la notizia. Basta lottizzazioni!». Lo chiedono alcune associazioni del Copercom commentando il piano anticipato dal direttore generale Luigi Gubitosi che prevede due super redazioni giornalistiche, maggior coordinamento e meno poltrone.

«È necessario che nel mondo digitale l'annuncio del Vangelo sia seguito dall'offerta di un incontro personale con Cristo, un incontro reale e trasformatore», perché «il continente digitale, prima di essere una mera realtà tecnologica, è innanzitutto un luogo di incontro tra uomini e donne le cui aspirazioni e le cui sfide non sono virtuali, ma reali e hanno bisogno di una risposta concreta».

Può un distributore di giornali scegliere solo le edicole “ricche” chiudendo con quelle “povere”? Tommaso Braccesi, sindaco di Cutigliano, è convinto di no: ha scritto al sottosegretario con delega all’Editoria Luca Lotti e al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi per segnalare l’annunciata sospensione, da parte di una società specializzata, della distribuzione dei giornali nei piccoli nelle piccole frazioni interne.