Social network

Ultimi contenuti per il percorso 'Social network'

C'è voluto, purtroppo, un attentato estremamente grave ai nostri soldati in Iraq per provocare almeno inizialmente reazioni convergenti tra le forze politiche. Quei soldati impegnati per la pace e contro il terrorismo, ci rammentano che esistono molte dimensioni della vita della Repubblica in cui tutti i cittadini posso riconoscersi semplicemente come tali, al di là di ogni contrapposizione ideologica.

I fatti recentemente emersi a Siena sulle chat tra adolescenti che si scambiavano materiali con contenuti pedopornografici e razzisti non può che indurci ad approfondire la riflessione sull’uso di internet e dei social media tra i giovanissimi e a impegnarci ancora di più per fornire a bambini e ragazzi strumenti di prevenzione dei rischi che le nuove tecnologie portano con sé. Una riflessione e una attività di prevenzione sulle quali l’Istituto degli Innocenti lavora già da tempo.

Se nel mondo miliardi di persone frequentano le social network communities, sarà legittimo interrogarsi sulla qualità delle loro relazioni personali e magari offrire un orizzonte umano verso il quale indirizzare il proprio sguardo. È questa la prospettiva in cui si colloca il messaggio di Papa Francesco in occasione della 53esima Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali.

Papa Francesco incontrando nell'Aula Paolo VI gli studenti del Liceo «Visconti» di Roma ha sottolineato che «quando non c’è libertà non c’è educazione, non c’è futuro». Il telefonino, ha aggiunto, non diventi una droga che riduce la comunicazione in contatti.

È un documento di 183 pagine, articolate in nove capitoli, l'esortazione postsinodale di Papa Francesco che – come ha dichiarato il segretario generale del Sinodo, il card. Lorenzo Baldisseri, sarà la «magna charta» della pastorale giovanile e vocazionale. Eccone un'ampia sintesi e testo integrale .