Social network

Ultimi contenuti per il percorso 'Social network'

Alcuni lettori ci scrivono a proposito del sacerdote pistoiese, che ha postato su facebook alcune foto di un gruppo di immigrati ospitati nella sua parrocchia di Santa Maria Maggiore in Vicofaro e portati in piscina in una calda giornata d’agosto. Ne sono seguite polemiche politiche, con evidenti strumentalizzazioni e perfino minacce che hanno spinto la Diocesi a scendere in campo in difesa del sacerdote.

Nei giorni scorsi è comparso su youtube il video di un pestaggio in piena regola (calci e pugni), che sarebbe avvenuto nel nuovo parcheggio della stazione di Grosseto. Nel video si vede un uomo al centro, a terra, altri uomini attorno, che guardano, e uno che colpisce l’uomo a terra. «Fermiamoci» e «abbassiamo i toni», chiede don Enzo Capitani, direttore di Caritas di Grosseto.

Qual è la logica dei social? Da una parte, essi diffondono opinioni fra loro polarizzate, favoriscono la contrapposizione piuttosto che la mediazione. Dall’altra parte, hanno la capacità di aggregare chi la pensa allo stesso modo, mettono in collegamento chi ha gusti simili, scoraggiano un reale confronto fra posizioni diverse. Cosa possiamo fare?