Minori

Ultimi contenuti per il percorso 'Minori'

Un afflusso di richieste sempre più crescente da quando ieri sono partite le prenotazioni sul portale regionale Prenota Vaccino, ha trovato subito pronta risposta nell’ampliamento dell’offerta vaccinale per la fascia 5-11 anni che a partire da giovedì 16 dicembre sarà interessata dalla somministrazione del vaccino antiCovid.

I vaccini Covid per i bambini della fascia 5-11 anni – due somministrazioni di 10 mcg (contro i 30 mcg previsti per adolescenti e adulti) di siero Comirnaty di Pfizer, con un intervallo di 21 giorni – saranno disponibili nell’Ue dal 13 dicembre. Lo ha annunciato ieri la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. E ieri è arrivato anche il via libera dell’Aifa, ma molto genitori sono esitanti.

“Raccomandiamo la vaccinazione gratuita contro l’influenza a tutti i bambini dai 6 mesi ai 6 anni e a tutti gli altri adolescenti con patologie, o se hanno in famiglia una persona fragile”. Lancia questo appello Giuseppe di Mauro, presidente della Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps), proprio per rendere più efficace la strategia vaccinale contro le comuni ma potenzialmente pericolose patologie infettive stagionali e non solo contro il Covid-19, che ieri ha avuto il via libera per i bambini dall’Ema, includendo l’uso del vaccino Pfizer nella fascia di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

“Ogni 5 secondi un bambino muore da qualche parte nel mondo. Ogni 13 secondi un neonato muore nel primo mese di vita. La violazione dei diritti dei bambini che hanno luogo in ogni paese e costituiscono barriere non riconosciute né denunciate, rappresentano una violazione dei loro diritti umani”. Lo ha detto il Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie Domenico Giani in occasione del convegno “Thevenin da 150 anni culla dei diritti dell’infanzia”.  

Oggi, in occasione della Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza, l’Unicef ricorda che, nel mondo, oltre 149 milioni di bambini sotto i 5 anni soffrono di malnutrizione cronica e oltre  45 milioni di malnutrizione acuta, senza contare gli effetti della pandemia da Covid-19; 160 milioni di bambini e adolescenti sono coinvolti nel lavoro minorile; circa 1 miliardo di bambini – quasi la metà dei 2,2 miliardi di bambini del mondo – vive in uno dei 33 Paesi classificati come “a rischio estremamente elevato” per gli impatti della crisi climatica; quasi 46.000 adolescenti muoiono a causa di suicidio ogni anno – più di uno ogni 11 minuti –, una fra le prime cinque cause di morte per la loro fascia d’età. 

“Nel giorno anniversario della approvazione da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite della Convenzione sui diritti del fanciullo va affermato con forza uno dei principi fondamentali della Carta, quello della non discriminazione: ogni bambino deve poter godere degli stessi diritti, senza eccezione alcuna”. Lo ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata mondiale dell’infanzia.

Oggi al Senato è stata una giornata di grande importanza”. Lo affermano le circa 70 associazioni che questa mattina a Palazzo Madama hanno ricordato – assieme a Marina Casini, presidente del Movimento per la vita, e a Flippo Vari (Centro studi Livatino) – il trentesimo anniversario dalla ratifica della Convenzione sui diritti dell’infanzia.