Egitto

Ultimi contenuti per il percorso 'Egitto'

«Non sapremo mai con esattezza cosa è emerso 800 anni fa tra un cristiano ed un musulmano, un monaco e un sultano, Francesco d'Assisi e Al-Malik al-Kamel. Quello che sappiamo però è che l'intera traiettoria della storia umana è stata interrotta per un breve momento». Lo ha detto fr. Michael Perry, Ministro generale dei frati minori, nel saluto rivolto al card. Sandri ieri pomeriggio nella chiesa di S. Giuseppe al Cairo, in occasione dell'VIII centenario dell'incontro tra s. Francesco e il Sultano.

È stato un lungo e sentito ringraziamento quello che il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, ha rivolto al Grande Imam di Al-Azhar, Ahmad Al-Tayyeb durante l’incontro, oggi al Cairo, presso l’università islamica di Al-Azhar, promosso congiuntamente dall’Ordine francescano in Egitto e dall’organizzazione mondiale dei laureati di Al-Azhar con il titolo «The Dialogue of Peace and Reassurance Between al-Azhar Ambassadors and Franciscan Order». 

«Considero questo viaggio, un dono grande del Signore per me». Il viaggio a cui fa riferimento il vescovo di Grosseto, padre Rodolfo Cetoloni, è quello che effettuerà dal 27 febbraio al 4 marzo per recarsi in Egitto. Mons. Cetoloni, infatti, è stato invitato come vescovo francescano a partecipare alle celebrazioni per gli 800 anni dall’incontro tra Francesco d’Assisi e il sultano Malik Al Kamil, avvenuto a Damietta, sul delta del Nilo, nel settembre 1219.

Una giornata gloriosa di unità nazionale. È quanto ha vissuto ieri l'Egitto in occasione della inaugurazione nella nuova capitale amministrativa, della più grande moschea del Paese e della più grande Basilica cristiana di tutto il Medio Oriente dedicata alla Natività di Cristo. È la prima volta nella storia dell'Egitto che due luoghi di culto, cristiano e musulmano, vengono inaugurati nello stesso giorno.

Papa Francesco ha inviato un video messaggio alla Chiesa copta ortodossa d'Egitto, nella solennità del Natale, che i copti celebrano a partire da ieri sera, e in occasione della dedicazione della nuova cattedrale della Natività nella nuova capitale amministrativa.

Il 20 novembre i più famosi monumenti di Venezia verranno illuminati di rosso per ricordare il sangue di milioni di cristiani perseguitati. L'iniziativa di Acs è stata presentata oggi a Roma con un collegamento video con il patriarca Francesco Moraglia, che ha parlato anche di Asia Bibi. Il grido dei cristiani di Egitto e Nigeria, «L'indifferenza ci fa più male del terrorismo».

Papa Tawadros II ha inviato un messaggio di fede e speranza e una preghiera per la pace e l'unità del Paese in un breve video che ha registrato subito dopo l'attacco terroristico del Minya, rivendicato dall'Isis, che sabato scorso, ha provocato la morte di 11 persone di cui 3 bambini e 7 donne. 

Cristiani nel mirino in Egitto. Un bus di pellegrini copto-ortodossi di ritorno dal monastero copto di San Samuele il Confessore, è stato attaccato da terroristi. Il bilancio non ancora confermato parla di di almeno 10 morti e 15 feriti. La condanna del nunzio apostolico in Egitto, mons. Bruno Musarò, del Consiglio mondiale delle Chiese e dell'Ue.